USA, raggiunto accordo per scongiurare nuovo shutdown

L’accordo che blocca il debito USA per i prossimi due anni dovrà essere approvato da Camera e Senato nei prossimi giorni, così da scongiurare il nuovo shutdown subito dopo il rientro dalla pausa estiva.

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e i leader del Congresso USA hanno annunciato ieri di aver raggiunto un accordo volto a scongiurare un nuovo shutdown del governo federale dopo i due già verificatisi durante l’amministrazione Trump.

L’accordo, che dovrà essere approvato quanto prima da Camera e Senato, prima delle sei settimane di pausa estiva, prevede la sospensione del tetto del debito per due anni – la gatta da pelare toccherà al nuovo presidente USA o allo stesso Trump in caso di rielezione – e in parallelo l’aumento dei livelli di spesa per il governo, permettendo così a Donald Trump di introdurre e finanziare le nuove misure per le “deportazioni veloci di migranti illegali” dopo i raid già partiti negli ultimi giorni.

Il governo USA potrà nuovamente ottenere dei prestiti per pagare i propri conti dopo le elezioni del prossimo anno e così facendo potrà costruirsi un budget più solido sia per il Pentagono che per le agenzie domestiche. Donald Trump ha definito l’accordo “un vero compromesso” e una “grande vittoria per l’Esercito e i veterani“.

La presidente della Camera Nancy Pelosi ha spiegato che l’accordo migliorerà la sicurezza nazionale e permetterà di investire in priorità per la classe media che avranno ripercussioni positive sulla sanità, la sicurezza finanziaria e il benessere dei cittadini americani.

Ultime notizie su Donald Trump

Tutto su Donald Trump →