Piena del Tevere, il bilancio – Il fiume non è esondato. Ma affoga un turista irlandese

L’ondata di piena del Tevere è passata questa notte intorno all’una e mezza. Il fiume ha toccato 12,5 metri ben al di sotto del livello di guardia. Con l’onda dunque è passata anche la paura e il Tevere non è esondato in nessuna zona di Roma. Un turista irlandese, però, questa notte è scivolato in


L’ondata di piena del Tevere è passata questa notte intorno all’una e mezza. Il fiume ha toccato 12,5 metri ben al di sotto del livello di guardia. Con l’onda dunque è passata anche la paura e il Tevere non è esondato in nessuna zona di Roma. Un turista irlandese, però, questa notte è scivolato in acqua ed è annegato.

Questo il bilancio delle 24 ore di piena del Tevere che, per la verità, pochi minuti fa appariva ancora gonfio di acqua. Sintetizzando si può dire, dunque, che la buona notizia è che la temuta esondazione, nonostante il sindaco Gianni Alemanno ed il capo della Protezione civile Guido Bertolaso avessero già ieri tranquillizzato un po’ tutti, non c’è stata. La cattiva notizia riguarda invece la morte di un giovane turista irlandese di 27 anni, scivolato in acqua ed affogato all’altezza dell’Isola Tiberina probabilmente a causa della troppa vicinanza al fiume durante il passaggio della piena.