Salvini scalza Di Maio e apre tavolo con le parti sociali: “Definire Manovra a luglio-agosto”

Salvini avoca a sé la Legge di bilancio, dettando tempi e modi per il dibattito: “Vogliamo che la manovra economica sia molto anticipata”

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini avoca a sé la Legge di bilancio 2019-2020, dettando tempi e modi per il dibattito: “Vogliamo che la manovra economica sia molto anticipata, e definirne i punti tra luglio e agosto, e vogliamo raccogliere i vostri suggerimenti” dice rivolgendosi alle parti sociali.

L’attivismo del vicepremier in questi giorni in cui la Lega è incalzata da più parti sull’affaire Savoini (cioè sui presunti finanziamenti russi al Carroccio) spazia dalle materie di sua competenza come lo sgombero di uno stabile a Roma (mentre per quello occupato da Casapound nessun problema) ai temi economici.

Salvini sembra voler scalzare dal loro ruolo anche il premier Giuseppe Conte e il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio aprendo stamattina il tavolo con le parti sociali al Viminale. Il leader della Lega spiega che questo “è l’inizio di un percorso, non vogliamo sostituirci al premier” per poi annunciare un nuovo incontro tra 15 giorni o comunque entro fine agosto.

Al tavolo al Viminale sono presenti stamattina le tre maggiori organizzazioni sindacali italiane (Cgil, Cisl e Uil), Confindustria, Abi, Confartigianato, Confedilizia, Legacoop, Confcooperative e Ania. In tutto oltre 40 sigle in rappresentanza delle forze sociali.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Legge di Bilancio

Tutto su Legge di Bilancio →