Se alcuni deficienti fanno saltare in aria una panchina

Ci scrive Marco Giudici, consigliere del XVI Municipio, per segnalarci l’ennesimo atto di vandalismo nella capitale, ossia l’esplosione di una bomba carta nella giornata di mercoledì ai danni di una panchina di Villa Flora che è stata così ridotta nelle condizioni che vedete nella foto. Ieri pomeriggio (mercoledì ndr), poco dopo le 17, i cittadini


Ci scrive Marco Giudici, consigliere del XVI Municipio, per segnalarci l’ennesimo atto di vandalismo nella capitale, ossia l’esplosione di una bomba carta nella giornata di mercoledì ai danni di una panchina di Villa Flora che è stata così ridotta nelle condizioni che vedete nella foto.

Ieri pomeriggio (mercoledì ndr), poco dopo le 17, i cittadini residenti nelle circostante di Villa Flora, sono sobbalzati a seguito dello scoppio di una bomba carta collocata all’interno dell’area verde.

Questa mattina (ieri ndr) mi sono recato, insieme ai cittadini, presso il parco del quartiere Portuense per verificare i danni occorsi: al momento dello scoppio, l’ordigno era appoggiato su una panchina, che è stata fortemente danneggiata ed i frammenti di questa sono volati a diversi metri di distanza.

Panchina danneggiata a Villa Flora
Panchina danneggiata a Villa Flora
Panchina danneggiata a Villa Flora

Durante il sopralluogo inoltre, ho notato alcuni adolescenti e giovani che, durante l’orario scolastico, esplodevano petardi all’interno del parco turbando i frequentatori e spaventando i loro animali.

Ora, che si rompa una panchina non è poi così grave come il danneggiamento della Barcaccia, ma quante panchine ridotte nello stesso stato ci sono nella capitale? Troppe.

Possibile che teppistelli del genere (perché di ragazzini sicuramente si tratta) siano lasciati liberi dai propri genitori di fare una c*****a del genere? Quanti beni pubblici vogliamo ancora vedere rovinati?