Migranti, Fedriga: con Salvini valutiamo barriere ai confini. Famiglia Cristiana: Vangelo obbliga ad accogliere

Il governatore del Friuli Fedriga: valutiamo ipotesi barriere ai confini. Il direttore di Famiglia Cristiana: Salvini agita il rosario a sproposito

Il governatore leghista del Friuli Massimiliano Fedriga annuncia che con il ministro dell’Interno Matteo Salvini si ragionerà di innalzare barriere anti migranti ai confini: “Alzare barriere ai confini per fermare gli arrivi è un’ipotesi al vaglio” dice Fedriga.

Una ipotesi di cui si discuterà appunto “per mettere in campo tutti gli interventi necessari per fronteggiare l’immigrazione clandestina” e che “testimonia” secondo Fedriga “l’attenzione del Viminale per gli ingressi irregolari dal confine orientale” dell’Italia. La Lega dopo il suo “porti chiusi” è pronta dunque a lanciare un nuovo slogan: “barriere ai confini”.

Intanto il condirettore del settimanale cattolico Famiglia Cristiana, nel bel mezzo del caso Sea Watch 3, bloccata davanti al porto di Lampedusa con 42 migranti a bordo, sferra un nuovo attacco a Salvini: “Il Vangelo ci obbliga ad accogliere gli stranieri e a guardare i figli di Gesù, tutti, con lo stesso sguardo” dice Luciano Regolo a “Stasera Italia” per poi aggiungere: “Le ragioni dell’egoismo e del nazionalismo sono incompatibili con i valori della chiesa, tanto più con un ministro dell’Interno che si professa credente e agita il rosario, forse, a sproposito”.

L’anno scorso il settimanale cattolico pubblicò la copertina “Vade retro Salvini” sempre in tema di emergenza migranti. 12 mesi dopo siamo sempre nella stessa situazione, nota Regolo: “Quest’anno non ha portato buon consiglio” al vicepremier. Che però ha raddoppiato i consensi per la Lega ribaltando i rapporti di forza nella maggioranza di governo.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Immigrazione

Tutto su Immigrazione →