Pavia, lottizzazione abusiva: 360 appartamenti sequestrati

Sono gli sviluppi dell’indagine che agli inizi del febbraio scorso ha portato all’arresto del professore di ingegneria dell’ateneo di Pavia Angelo Bugatti.

di remar

Nell’ambito di una inchiesta sulla lottizzazione abusiva sul territorio di Pavia carabinieri e poliziotti hanno sequestrato stamattina numerosi lotti ancora in costruzione, 360 appartamenti in tutto, 70 dei quali già venduti a privati cittadini.

Sono gli sviluppi dell’indagine che agli inizi del febbraio scorso ha portato all’arresto del professore di ingegneria dell’ateneo pavese Angelo Bugatti, accusato di corruzione e falso. Il complesso residenziale finito sotto sequestro, insieme ad un’area di 32mila metri quadrati, si chiama Green Campus. I reati che la procura di Pavia ipotizza sono di lottizzazione abusiva ed esecuzione di lavori e opere su area sottoposta a vincolo paesaggistico. Cinque persone, professionisti e imprenditori di Pavia, sono stati denunciati.

Come già emerso a seguito dell’arresto di Bugatti una società del posto avrebbe realizzato il complesso residenziale, mettendo poi i lotti in vendita sul libero mercato, violando così la concessione originaria che era relativa ad alloggi da destinarsi esclusivamente alla locazione per il personale docente e gli studenti dell’Università.

Foto © TMNews