Conclave – l’attesa in piazza San Pietro tra viandanti scalzi e le attiviste di Femen

Come previsto, sotto la pioggia torrenziale e la grandine, Piazza San Pietro, blindata e sorvegliata, ha accolto un gruppo di fedeli, addetti stampa, curiosi, turisti, forze dell’ordine e religiosi, di ogni ordine e grado, in attesa dei messaggi di fumo del Conclave, mentre i megaschermi mostravano quello che succedeva all’interno della Cappella Sisitina, chiusa al pubblico per accogliere i Cardinali al voto.

di cuttv


Un piccola folla variegata, in mantellina di plastica e ombrelli, che ha resistito sotto un ‘diluvio’ che sembrava ‘universale’, contanto bambini e famiglie, viandanti scalzi in saio e le signore di Femen, a busto scoperto usato per lanciare messaggi, scritti e simbolici, tornate in piazza dopo la visita a Papa Benedetto XVI apostrofato come Omofobo, per portare il loro ‘messaggio’ al nuovo Papa al grido di “Sono lo spirito santo” mentre le forze dell’ordine se le portavano via, con il solito ‘garbo’ che riservano a manifestazioni di questo genere. Dopo la fumata nera si continua ad aspettare, ma vi avvertiremo quando il fumo sarà del colore giusto.

Viandante scalzo - Piazza San Pietro Roma 12 marzo 2013
Folla - Piazza San Pietro Roma 12 marzo 2013
Megaschermo - Piazza San Pietro Roma 12 marzo 2013
Megaschermo - Piazza San Pietro Roma 12 marzo 2013
Megaschermo - Piazza San Pietro Roma 12 marzo 2013

Piazza San Pietro Roma 12 marzo 2013