Cristiano Ronaldo è l’atleta più pagato al mondo e re dei social network

Un suo messaggio sui social ha un potenziale bacino di 250 milioni di persone…

Cristiano Ronaldo è ora ufficialmente lo sportivo più pagato al mondo: secondo Forbes, celeberrima rivista specializzata su argomenti che riguardano soldi e affari, il portoghese ha ora superato il pugile Floyd Mayweather e il golfista Tiger Woods, che hanno occupato il primo posto in questa speciale classifica per una quindicina d’anni.

Il calciatore del Real Madrid ha sbaragliato la concorrenza sia grazie al faraonico contratto con i blancos, sia grazie ai numerosissimi sponsor. Ovviamente ha superato anche Leo Messi, che tra guai con il Fisco e infortuni è passato un po’ in secondo piano.

Sempre secondo quanto riportato da Forbes, CR7 guadagna circa 80 milioni di euro all’anno, quasi il doppio rispetto a Neymar, mentre Ibrahimovic si ferma intorno ai 35 milioni, Thiago Silva, come Bale, sui 32 milioni, e Rooney sui 25 milioni.

Ma da dove prende tutti questi soldi Cristiano Ronaldo? Il conto non è semplicissimo perché occorre considerare tutti i suoi sponsor, che sono veramente tanti in tutto il mondo, alcuni addirittura impensabili. Prima di tutto, però, occorre considerare il suo “stipendio” al Real Madrid, che ammonta a circa 20 milioni di euro e il contratto è stato rinnovato ieri per altri cinque anni (e il Real detiene il 50% dei suoi diritti di immagine). Poi lo sponsor per cui si impegna di più, anche nel veicolare spot e messaggi sui suoi canali social, vale a dire la Nike, che gli versa 15 milioni all’anno e ha un contratto che durerà ancora altri tre anni almeno.

Ci sono poi altri 6 milioni dalla Castrol, 2 milioni dal Kentucky Fried Chicken, un milione da Armani, e tanti, tantissimi altri sponsor “minori”, dalla Samsung alla Toyota, da Herbalife a Tag Heuer, da Emirates a Soccerade, da Clar Shampoo a Banco Espirito Santo, dal videogioco della Konami Pro Evolution Soccer fino all’operatore di telefonia arabo Mobily. Per non parlare degli sponsor giapponesi, tra i più assurdi Facial Fitness Pro, un aggeggio grazie al quale è possibile rafforzare la tonicità dei muscoli del viso e dunque combattere la formazione delle rughe.

Ma agli sponsor investire su Cristiano Ronaldo conviene eccome. Basti pensare che la Nike, per esempio, ha ottenuto circa 36 milioni di dollari grazie ai post condivisi da Cristiano Ronaldo, ben 59 nell’arco del 2016 fino ad ora, tutti dedicati al brand di sportswear. CR7, infatti, ha 117 milioni di fan su Facebook, 48 milioni su Twitter, 81 milioni su Instagram e questi sono numeri che crescono ogni giorno. Un suo messaggio sui social network, dunque, ha un potenziale bacino di 250 milioni di persone. Soltanto Barack Obama (che però sta per lasciare il suo incarico di Presidente USA) e Papa Francesco possono competere con Ronaldo in termini di follower, ma sono entrambi personaggi che non possono avere sponsor.