Incipit noir – 31 ottobre

Il ticchettio rapido dei suoi passi echeggiava tra le arcate dei portici del Pavaglione. Il respiro affannato. Il sudore freddo sulla fronte. Le caviglie doloranti per via dei tacchi a spillo. Mai avrebbe pensato di odiare quelle scarpe da duecento euro. L’aria gelida le saliva lungo la schiena coperta. La città dormiva ancora, era mattina

Il ticchettio rapido dei suoi passi echeggiava tra le arcate dei portici del Pavaglione. Il respiro affannato. Il sudore freddo sulla fronte. Le caviglie doloranti per via dei tacchi a spillo. Mai avrebbe pensato di odiare quelle scarpe da duecento euro.

L’aria gelida le saliva lungo la schiena coperta. La città dormiva ancora, era mattina presto, venerdì. Alle sue spalle non sentiva alcun rumore. Solo il ticchettio di quei maledetti tacchi a spillo. Forse non la stava seguendo. Forse quella corsa sfrenata stava accecando i suoi sensi. Non osava voltarsi. Se fosse stato proprio alle sue spalle avrebbe avuto un’ottima occasione per raggiungerla e…

31 ottobre – Glauco Silvestri, una Bologna nera che nasconde misteriosi omicidi ed un gatto nero che gioca con i resti di tre persone. Alla vigilia della notte di Halloween.