Sea Watch 3, stallo al largo di Lampedusa: “47 migranti senza un porto sicuro”

La nave Sea Watch 3 lancia un nuovo appello all’UE: “18 persone sono a terra. 47 restano ancora senza un porto sicuro”. La nave dell’ong tedesca rimane al largo di Lampedusa.

Dopo lo sbarco di 18 persone dalla nave Sea Watch 3 – i bambini con le loro famiglie e una donna ustionata – lo stallo continua al largo dell’isola di Lampedusa. La nave dell’ong tedesca ha passato la notte muovendosi in acque internazionali appena prima di quelle territoriali, senza allontanarsi da Lampedusa e dirigersi in Libia come chiesto ieri dal Viminale.

L’intenzione della Sea Watch 3, al momento, non è infatti quella di fare un passo indietro e riportare in Libia le 47 persone rimaste a bordo, ma di restare in zona e attendere nuove istruzioni. Gli appelli si susseguono sui canali social ufficiali della ong:

Italia e UE hanno concesso solo lo sbarco delle famiglie e di una donna ferita. Siamo felici per loro ma a bordo rimangono persone, tra cui una donna incinta e un uomo disabile, i cui diritti sono negati.
18 persone sono a terra. 47 restano ancora senza un porto sicuro.

Ultime notizie su Immigrazione

Tutto su Immigrazione →