La Tana della Lupa: un punto in più (o due in meno?)

La Roma pareggia a Udine una partita bruttina. Rivediamo la partita, le pagelle, i voti e le decisioni arbitrali.


Quando il buon Andreazzoli ha fatto la sua sparatina autocelebrativa (“io mi rinconfermerei”) proprio prima della delicatissima sfida di Udine, ho pensato insieme a tanti vecchi romanisti che andavamo incontro alla classica “sveglia”.

Quindi posso già dirmi soddisfatto per la prova della Roma. Certo, a ben rivedere la partita, abbiamo perso due punti in questa faticosa rimonta per un posto più decente in classifica.

Non certo per i sogni proibiti di Champions. Perché dopo aver visto i rigori negati al Genoa contro il Milan, quello non dato su Torosidis (ammonito per simulazione!?) passa quasi in cavalleria. Quindi i posti in prima fila mi pare che torneranno ad essere quelli prenotati ad inizio stagione.

La Tana della Lupa: Udinese - Roma: 1 - 1
La Tana della Lupa: Udinese - Roma: 1 - 1
La Tana della Lupa: Udinese - Roma: 1 - 1
La Tana della Lupa: Udinese - Roma: 1 - 1

La Tana della Lupa: Udinese - Roma: 1 - 1
La Tana della Lupa: Udinese - Roma: 1 - 1

Peccato per una vittoria che nonostante gli errori dell’arbitro, dell’allenatore, della difesa e dell’ultima palla buona sui piedi nervosi di Osvaldo, poteva veramente proiettare la squadra di nuovo nel gruppone che insegue.

Prendiamoci comunque il punticino, su un campo pesante e tosto come quello di Udine. Altrove fanno anche peggio. Spero solo che le evidenti tensioni tra i giocatori, i tifosi e una società schizofrenica, servano a fare altri punti e non a sprecare occasioni per rancori personali.

voti e pagelle

Stekelenburg: 5,5 Troppi complimenti. Come sempre. Il portiere pivot parte alla grande con due bellissime parate. Nel pareggio di Muriel invece combina una frittata da principiante.

Piris: 6 Contiene abbastanza bene Di Natale (sotto tono) e perfino Muriel. Tranne nel pareggio dove viene evitato tipo birillo. Ma corre per tutta la partita e sbroglia diverse matasse nel finale.

Burdisso: 5 Dopo la boiata contro il Genoa su Borriello, eccolo rifarla identica contro Muriel. Solo che sul bagnato qui fa la fine di Nesta contro Delvecchio. E poi si arrabbia come un bambino. Continuo a pensare che il rapporto con Stek non sia idilliaco. C’è poca fiducia reciproca.

Castan: 6 Rientra dall’infortunio e torna finalmente ai suoi livelli. Paradossalmente quando manca Marcos si sente più padrone della difesa.

Torosidis: 6,5 Sempre propositivo, spinge costantemente sulla destra. Accentrandosi, procurandosi un rigore e mezzo che gli costa solo un giallo.

De Rossi:5,5 Gioca bene in interdizione, ma l’assenza di Pjanic lo costringe a provare a ritrovare lo smalto del regista, che per ora, fa molta fatica a rispolverare.

Perrotta: 6 Torna dopo secoli a fare tutta la partita. Lo fa con la consueta umiltà e intelligenza tattica. Non entusiasma, ma non fa rimpiangere alcuna alternativa.

Marquinho: 5,5 Prosegue a rimanere fuori dalla manovra, perché sulla fascia si perde un po’. Ha sempre la sensazione che il resto della squadra non lo consideri. Guardate che scenetta fa con Lamela (risolta da De Rossi con presenza da capitano quando esce Totti) su una punizione che voleva calciare dopo averla guadagnata. Esce per Balzaretti 6 pochi minuti ma ho rivisto un sgroppata (azione cominciata da lui) che fa ben sperare, aveva messo Osvaldo nelle condizioni di chiudere i giochi. Peccato.

Florenzi: 6 Onnipresente. Si mangia due gol e mezzo su invenzioni di Totti. Per fortuna in una ci pensa Lamela. Lascia il campo, come sempre, stremato per Lopez: SV troppo tardi, solo un po’ di confusione.

Lamela: 6,5 Fatica non poco su quel campo zuppo. Ma stavolta azzecca la zampata. Questo dovrebbe fare quando la serata non è delle migliori per le sue doti. Aggiungo una cosa a sua difesa, per una volta. E’ uno di quei giocatori tecnici e quasi irriverenti nei dribbling, che molti arbitri detestano (non si bene perché, invidia?). Gli fischiano contro dei falli assurdi, quando è lui che prende i calci.

Totti: 6,5 Almeno 4 assist maradoniani sprecati da Florenzi (certo quando lanciava Cassano le cose finivano diversamente). In uno poi ci scappa il gol di Lamela. Litiga pericolosamente con Domizzi. La cosa deve aver preoccupato Andreazzoli, che senza motivo (se non quel giallo) lo toglie a inizio ripresa. E La Roma scompare.

Andreazzoli: 5 Perché hai parlato prima? Che errore. Toppi diverse scelte. E dimostri il braccino a non buttare subito dentro la punta quando si rimane con l’uomo in più.

Moviola

– Rigore gigantesco su Torosidis negato da Guida, che lo ammonisce pure.

– Prima poteva darne un altro (sempre su Torosidis) per un fallo di Gabriel Silva, ma il greco era fuorigioco, non rivelato.

– Il rosso per Hertaux è assolutamente esagerato.