Roma: la Lupa erede di Spelacchio è morta

È stata definitivamente tagliata la siepe raffigurante una Lupa posta nel prato di fronte al Vittoriano, in piazza Venezia, al posto di Spelacchio

La Lupa posta in piazza Venezia al posto di “Spelacchio” non ce l’ha fatta. A poco meno di un anno dalla sua sistemazione, la siepe modellata come il simbolo di Roma è appassita e i giardinieri agli ordini del comune non hanno potuto fare altro che portarla via. Di fronte al Vittoriano, dunque, è stato ripristinato il prato che ora sarà un po’ più spoglio.

Secondo quanto riferisce Tgcom, però, Virginia Raggi non demorde e laddove ci sono stati prima “Spelacchio” – l’abete spelacchiato scelto per far risparmiare le casse del comune nel periodo natalizio – e la lupa, presto ci sarà un’altra pianta. I giardinieri della capitale pianteranno un ligustrum junandrum, una pianta della stessa specie della precedente, alta 1,80 metri e che nelle intenzioni dell’amministrazione dovrebbe durare qualcosa in più di un anno.

I Video di Blogo