Siena: cameriere albanese ucciso a colpi di pistola, ancora oscuro il movente dell’esecuzione

Si è trattato di un’esecuzione in piena regola quella che è costata la vita, poco dopo le 23 di ieri, al 27enne Lorenz Lamia, cameriere albanese residente a Isola Scalo, in provincia di Siena. Lamia si trovava a bordo della sua auto, stava facendo manovra per parcheggiare sotto casa, quando alcuni killer a bordo di


Si è trattato di un’esecuzione in piena regola quella che è costata la vita, poco dopo le 23 di ieri, al 27enne Lorenz Lamia, cameriere albanese residente a Isola Scalo, in provincia di Siena.

Lamia si trovava a bordo della sua auto, stava facendo manovra per parcheggiare sotto casa, quando alcuni killer a bordo di un’altra vettura si sono avvicinati ed hanno fatto fuoco contro il giovane.

Due colpi di pistola al torace, uno alla testa: i sicari sono fuggiti, mentre Lamia è deceduto poco dopo essere stato portato dal 118 nell’ospedale di Siena.

L’istituzione di diversi posti di blocco in tutta la zona non ha portato i frutti sperati. In compenso è stata trovata l’auto utilizzata dagli assassini.

La banda l’aveva abbandonata e bruciata a pochi passi dal cimietero di Arbia, sempre in provincia di Siena.

Ancora oscuro il movente dell’esecuzione: in queste ore gli agenti stanno ascoltando parenti ed amici della vittima, al fine di ricostruire le sue frequentazioni e i suoi ultimi spostamenti.

Via | GoNews

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →