Maratona di Roma 2013: si corre, ma la sera e con il passaggio a San Pietro a rischio

La Maratona di Roma 2013 si farà. Come previsto si correrà domenica 17 marzo, nonostante lo stesso giorno siano in calendario le cerimonie per l’anniversario per l’unità d’Italia e soprattutto la possibile intronazione del Papa che potrebbe essere eletto dal conclave prossimo venturo.Queste le ultime novità emerse in occasione della presentazione ufficiale della 19 edizione

La Maratona di Roma 2013 si farà. Come previsto si correrà domenica 17 marzo, nonostante lo stesso giorno siano in calendario le cerimonie per l’anniversario per l’unità d’Italia e soprattutto la possibile intronazione del Papa che potrebbe essere eletto dal conclave prossimo venturo.

Queste le ultime novità emerse in occasione della presentazione ufficiale della 19 edizione della manifestazione sportiva, avvenuta questa mattina alla presenza del sindaco Gianni Alemanno. Il grande evento religioso, naturalmente, qualche disagio lo causerà di sicuro. Proprio per questo la gara partirà molto probabilmente alle ore 16 senza passare davanti a San Pietro. “Il percorso definitivo è allo studio con la Prefettura- ha spiegato Alemanno- Il 17 marzo ci saranno ben tre eventi eccezionali a Roma. Ma per rispetto di tutti gli sportivi abbiamo deciso di non rinviare la maratona. Se poi, proprio domenica dovesse esserci l’intronizzazione del nuovo Papa, anziché partire alle 9, la Maratona sarà posticipata alle 16”. Una maratona inedita in notturna, con partenza poco prima del tramonto!

Per ora, le iscrizioni hanno superato quota 14mila e sono ancora aperte: in pista ci saranno 8.000 italiani e oltre 6.000 stranieri provenienti da 81 Paesi. Oltre alla prova competitiva è prevista, come oggi anno, la “Stracittadina” di 5 chilometri.

Foto: Flickr