Senato, via libera definitivo al decretone sul reddito di cittadinanza e quota 100

Con 150 voti a favore, 107 contrari e 7 astenuti, il Senato ha dato il via libera definitiva al decretone che include reddito di cittadinanza e quota 100, che da oggi è legge.

Il Senato ha dato oggi il via libera definitivo al decretone che include il reddito di cittadinanza e la quota 100, i due provvedimenti principali dell’esecutivo gialloverde. Dopo la terza lettura di palazzo Madama, il provvedimento è stato approvato con 150 voti a favore, 107 contrari e 7 senatori che hanno invece preferito astenersi.

La scadenza per l’approvazione definitiva era fissata al 29 marzo prossimo e oggi, in lieve anticipo, il Senato ha completato la terza lettura e convertito il decreto in legge. Al momento del voto era presente in aula anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che lasciando il Senato subito dopo il via libera definitiva ha così commentato:

L’Italia è un Paese con saldi fondamenti economici, il risparmio privato è consistente, il surplus commerciale è molto buono: abbiamo tutte le ragioni per stare assolutamente tranquilli, per lavorare e guardare con fiducia al futuro.

Il vicepremier Luigi Di Maio, oggi a New York, ha affidato a Facebook la propria soddisfazione:

Oggi al Senato abbiamo approvato definitivamente il Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Noi abbiamo approvato due misure per un nuovo modello di welfare e andiamo verso il taglio degli stipendi dei parlamentari.

Oggi al Senato abbiamo approvato definitivamente il Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Noi abbiamo approvato due…

Posted by Luigi Di Maio on Wednesday, March 27, 2019

Foto | Palazzo Chigi

I Video di Blogo