Rieti, cittadino macedone uccide la moglie: arrestato

Una banale lite legata alla gelosia è finita in tragedia ieri pomeriggio a Rieti, in un’abitazione nel pieno centro cittadino, in via di Mezzo. Un cittadino macedone di 42 anni ha ucciso la moglie, una connazionale di 38 anni, a colpi di matterello e si è costituito una volta resosi conto della gravità del gesto.E’

Una banale lite legata alla gelosia è finita in tragedia ieri pomeriggio a Rieti, in un’abitazione nel pieno centro cittadino, in via di Mezzo. Un cittadino macedone di 42 anni ha ucciso la moglie, una connazionale di 38 anni, a colpi di matterello e si è costituito una volta resosi conto della gravità del gesto.

E’ accaduto intorno alle 15.30 al termine di un’accesa lite. L’uomo, geloso della consorte, avrebbe perso la testa per motivi ancora da chiarire e, al culmine della discussione, ha afferrato un mattarello e si è accanito sulla moglie, uccidendola in pochi istanti.

Subito dopo ha allertato i soccorsi, ma per la donna non c’è stato nulla da fare. Il 42enne ha ammesso subito la sua responsabilità e non ha opposto resistenza all’arresto. Ora, mentre gli agenti della scientifica hanno già eseguito i rilievi nel caso, l’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di omicidio.

Foto © Getty Images