Conte: “Sui migranti Italia lasciata sola, abbiamo salvato l’onore dell’Europa”

Il premier Giuseppe Conte ha presentato la Relazione annuale dell’intelligence non lesinando una stoccata all’Europa sulla questione dei flussi migratori

Giuseppe Conte, presidente del Consiglio dei Ministri, ha presentato stamane la Relazione annuale dell’Intelligence. Il premier si è soffermato anche sul tema dei migranti, sottolineando che “finora l’Italia è stata lasciata sola e ha salvato l’onore dell’Europa, ma se continuiamo a procedere secondo miopi convenienze, l’Ue continuerà ad avvolgersi in una spirale di crisi da cui non usciremo”. Dichiarazioni forti quelle di Conte, che giungono in una settimana nella quale l’Europa è stata di nuovo molto critica nei confronti della politica economica del governo gialloverde.

Il premier, dal canto proprio, evidenzia ancora che spesso all’interno dell’UE ciascuno curi il suo orticello e soprattutto sul traffico di essere umani, l’Italia sia stata sostanzialmente lasciata al proprio destino: “Non bisogna lasciare margini di azione ai trafficanti di esseri umani, ma nessuno – insiste Conte – è autorizzato a chiudersi nel suo orticello”.

Conte: “Adesione a Ue e Nato non in discussione”

Presentando la “Relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza”, curata dal Comparto Intelligence e riguardante l’anno 2018, Conte ha poi aggiunto che nonostante lo spirito critico, non sia in discussione l’adesione dell’Italia all’UE e alla Nato: “Questo Governo non intende affatto mettere in discussione le grandi scelte compiute dall’Italia nel secondo dopoguerra, quella europea e quella atlantica, né il multilateralismo”.

I Video di Blogo

Dopo 20 anni la Metro B si rinnova con il primo treno CAF

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →