Caos Australia: i compagni scaricano Quade

Due senatori Wallabies prendono posizione contro il numero 10 dei Reds.

“Sono problemi e opinione sue”. Parole nette quelle di Sekope Kepu. L’oggetto del suo pensiero è Quade Cooper e le dichiarazioni rilasciate dall’apertura dell’Australia su Twitter e in tv. Cooper aveva detto che nello spogliatoio molti la pensano come lui, ma così non sembra.

Sono, infatti, Sekope Kepu e Drew Mitchell a interrompere il silenzio stampa degli australiani riguardo agli sfoghi di Quade Cooper nelle ultime settimane. E le parole dei due compagni di squadra non sono certo di sostegno all’apertura.

“Credo siano probelmi e opinioni sue, dà sfogo ai suoi pensieri, ma io di certo mi sarei comportato diversamente al suo posto – ha dichiarato Kepu, che poi rincara la dose quando gli viene chiesto se Cooper è fondamentale per i Wallabies –. Abbiamo talento e profondità nello spot numero 10. La partita di Kurtley (Beale, ndr.) settimana scorsa è stata buona, nonostante gli infortuni e il risultato. Ma è una decisione della Federazione e del coach”.

Ancora più duro Drew Mitchell, che attacca frontalmente il compagno di squadra. “Non credo che nessuno sia più importante del gioco, quindi se qualcuno crede di poter dire qualsiasi cosa gli giri per la testa e crede di essere indispensabile, allora io dico che non vi è nessuno in nessuna squadra, da nessuna parte al mondo, che valga tanto”. Insomma, se Quade c’è bene, se non c’è non ne faremo un dramma.

Link Utili:
Tutta la Rugby Championship in streaming 

La sconfitta con il Sud Africa

Cooper si sfoga su Twitter

L’Aru contro Quade

 

ITALIAN RUGBY WEB AWARDS: votate gli azzurri del 2012!

 

Commenta questa notizia sul FORUM di RUGBY 1823

 

RUGBY 1823 è anche su Facebook

RUGBY 1823 è anche su Twitter