Gerusalemme: il cult leader Goel Ratzon accusato di stupro e riduzione in schiavitù, ha 23 mogli e 59 figli

Goel Ratzon, israeliano di 60 anni, è il leader di una setta da più di dieci anni, sostiene di essere onnipotente, di poter maledire le persone e guarirle e dal 1972 è riuscito a costruirsi un vero e proprio harem. Ventitrè mogli, 59 figli e ora sulla sua testa pendono pesanti accuse che vanno da


Goel Ratzon, israeliano di 60 anni, è il leader di una setta da più di dieci anni, sostiene di essere onnipotente, di poter maledire le persone e guarirle e dal 1972 è riuscito a costruirsi un vero e proprio harem.

Ventitrè mogli, 59 figli e ora sulla sua testa pendono pesanti accuse che vanno da violenza sessuale a stupro, sodomia e riduzione in schiavitù.

Stando a quanto riporta la CNN, Ratzon, arrestato il mese scorso dopo che una delle donne ha accettato di collaborare con la polizia, aveva costretto le sue moglie a tatuarsi il suo nome e una sua immagine sulle braccia e ai 59 figli ha dato dei nomi derivanti dal suo.

Ratzon è riuscito pian piano a manipolare le menti delle sue mogli, ottenendo così “il controllo completo delle loro vite, dei loro desideri, delle loro emozioni e delle loro azioni“.

Lui la pensa in modo diverso e si è dichiarato innocente, sostenendo che tutto è stato fatto con il consenso delle donne, chiunque era libera di andarsene in qualunque momento.

Ma quello che rivelano le autorità è ben diverso: l’uomo aveva messo in piedi una pseudo famiglia che si reggeva unicamente sulla sua immagine, “una famiglia in cui la nascita di un figlio era lo scopo supremo a cui le donne aspiravano“.

Le donne e i figli dovevano obbedire agli ordini di Ratzon, seguire alla lettera una serie di regole da lui imposte e, in caso di trasgressione, si veniva puniti.

Ratzon, oltre al controllo mentale della donne, aveva ottenuto anche quello finanziario: tutti i soldi delle mogli erano stati depositati in un “conto di famiglia” che veviva utilizzato per soddisfare tutti i bisogni dell’uomo.

Il processo per l’uomo inizierà a breve: tra le accuse mosse nei suoi confronti ci sono anche stupro e sodomia nei confronti di alcune sue figlie.

Via | CNN