Furti di fotografie e diritti – difesi con l’ostinazione da autori e fotografi romani

Furti di fotografie e diritti difesi con l’ostinazione da autori e fotografi romani anche contro grosse testate come repubblica.it

di cuttv


Da blogger con la passione (che sfiora la perversione) di condividere notizie e immagini, quanto riflessioni e sensazioni, sto molto attenta a fornire link e credits dei contributi delle mie segnalazioni, per offrire a tutti, soprattutto a chi le diffonderà, la possibilità di valutarle traendone anche riflessioni molto diverse dalle mie. Il problema nasce quando nel corso di questo processo di condivisione, qualcuno omette, altera o sottrae ‘intenzionalmente’ informazioni preziose, derubando l’autore e le fonti del loro giusto valore.

Una cosa che accade spesso anche a noi autori delle segnalazioni e delle foto che lasciamo circolare on line e tra i social network. Le foto dell’incendio su monte Ciocci ‘prese’ da Repubblica.it via twitter senza alcun riferimento all’autore è solo uno dei casi più eclatanti che ci siamo presi lo sfizio di segnalare. Una cosa analoga è successa al fotografo romano Marco Gioia, con alcune foto dei disordini romani del 14 dicembre 2010, pubblicate sul suo flickr con diritti riservati, che ancora una volta i redattori recidivi di Repubblica.it hanno prese, private di watermark e pubblicate senza autorizzazione. Ma lui è stato così paziente e ostinato da spuntarla…

Furti di fotografie e diritti
Furti di fotografie e diritti
Furti di fotografie e diritti
Furti di fotografie e diritti

La vicenda condivisa anche dai nostri colleghi di clickblog con un’intervista, ha fruttato un bel po’ di spiacevoli lungaggini al fotografo romano, come ad altri autori di foto finite nella galleria statica di Repubblica.it, priva ovviamente di link e credits. Rispetto ad altri però, con una bella dose di pazienza e perseveranza, Marco Gioia è riuscito a far rispettare i suoi diritti d’autore.

Un diritto che dovrebbe essere salvaguardato dall’etica di chiunque veicola contenuti altrui, prima ancora che dalla legge, o causa lunghe e scoraggianti che si vincono solo ostinazione e perseveranza.

La stessa perseveranza usata dal nostro RondoneR, quanto nella diatriba tra il signor Alvaro de Alvariis autore su Yahoo/Flickr dell’album fotografico di Roma ieri, Roma oggi, ed il gruppo facebook di Roma Sparita, che condivideva on line contenuto privo di riferimenti all’autore ed il suo singolare progetto.

Casi da ricordare ogni volta che vi capitano cose analoghe, anche solo per il piacere di veder riconosciuto il valore del vostro contributo, non sempre o solo economico. Per non lasciarsi scoraggiare o intimorire dalle ‘dimensioni’ dell’avversario, con le quali scherza anche Marco Gioia, alla fine dell’intervista rilasciata a Gianluca Bocci che potete leggere per intero su clickblog.


Arrivato al lieto fine, con i tuoi diritti finalmente e giustamente rispettati, cosa consigli a chi dovesse trovarsi nelle tue stesse condizioni?

Consiglio di verificare prima di tutto l’effettiva violazione dei nostri diritti, ed una volta appurata non farci intimidire né dall’importanza del gruppo editoriale che possiamo trovarci di fronte, né dalla eventuale arroganza. Bisognerà essere pazienti, determinati ed abbastanza rompiscatole, ma i risultati sono garantiti, in fondo anche Davide non ha sconfitto Golia?

Via | clickblog