Roma criminale: sparatoria in centro, un morto e un ferito nell’assalto al portavalori

Una tentata rapina finisce in una sparatoria in mezzo al traffico. Muore un bandito, ferita una guarda.

Torna il Far West a Roma. Praticamente in centro. Zona stazione. Un bandito è rimasto ucciso in un assalto a sun portavalori blindato della Fidelitas a due passi dalla basilica di Santa Maria Maggiore, di fronte alla Banca Popolare di Sondrio di via Carlo Alberto.

Si chiama Giorgio Frau, 56 anni, ex brigatista rosso, ex aderente all’Unione comunisti combattenti (Ucc), ex aderente a Prima Linea. Secondo le prime ricostruzioni una banda di 3 rapinatori, travestiti da postini, ha assaltato il furgone.

Le guardie giurate hanno aperto il fuoco. Frau è rimasto ucciso nella sparatoria. Ferita a gambe e braccia una delle guardie portata dal 118 all’ospedale San Giovanni in codice rosso, ma non sarebbe in pericolo di vita. Gli altri due rapinatori sono fuggiti ma sono stati presi poco dopo dai carabinieri.

Proiettili vaganti hanno mandato in frantumi le vetrine dei negozi, rischiando di colpire i passanti. Tale fatto criminoso non rientra nella triste collezione che abbiamo vissuto qualche mese fa, tuttavia impressiona la nonchalance con cui si pianificano certi reati in città, dovuta probabilmente anche al vuoto di potere che stiamo vivendo.