Ragusa: agricoltore spara a un 15enne

Il bracciante, arrestato dai carabinieri di Vittoria con l’accusa di omicidio tentato e porto illegale di arma comune da sparo, si trova adesso nel carcere di Ragusa.

di remar

È finito in manette per tentato omicidio un agricoltore 31enne di Vittoria, provincia di Ragusa, accusato di aver esploso cinque colpi di fucile contro un ragazzino uno studente di 15 anni. Perché? L’adolescente, almeno secondo quanto emerso finora, si era introdotto nella serra di proprietà della madre dell’agricoltore, in contrada Cava Albanello di Vittoria, per raccogliere dei cetrioli.

L’episodio è accaduto ieri sera quando il bracciante, alla vista del 15enne, che tra l’altro lavorava con lui nella serra, ha preso un fucile da caccia automatico e ha aperto il fuoco. Il ragazzo, ferito alla testa e al corpo, è stato poi portato in ospedale dal padre, che era lì con lui ed è rimasto illeso. Dopo le cure del caso lo studente è stato dimesso e giudicato guaribile in una decina di giorni, salvo complicazioni, a causa delle ferite da arma da fuoco riportate “al torace e al cranio” come precisato dal personale medico.

Il bracciante, arrestato dai carabinieri di Vittoria con l’accusa di omicidio tentato e porto illegale di arma comune da sparo, si trova adesso nel carcere di Ragusa a disposizione della magistratura.

Foto © TMNews