Juventus: Blanc e Cobolli indagati per illecito fiscale

Duramente provata da Calciopoli – o Moggiopoli, come preferite – la vecchia signora, la Juventus, era parzialmente risorta dopo il purgatorio in B. Va detto che a livello di risultati, quest’anno, non è che si vada alla grande: l’allenatore Ciro Ferrara esonerato, i risultati che non arrivano, e pochi minuti fa, anche l’indagine in cui


Duramente provata da Calciopoli – o Moggiopoli, come preferite – la vecchia signora, la Juventus, era parzialmente risorta dopo il purgatorio in B. Va detto che a livello di risultati, quest’anno, non è che si vada alla grande: l’allenatore Ciro Ferrara esonerato, i risultati che non arrivano, e pochi minuti fa, anche l’indagine in cui risultano coinvolti Blanc e Cobolli, presidente ed ex presidente dei bianconeri.

Di cosa si tratta? I finanzieri delle fiamme gialle di Torino hanno indagato per conto della Procura su provvigioni ai procuratori sportivi dei giocatori che sarebbero state messe a bilancio dalla Juventus alla voce “costi”. Una prassi comune nel mondo del pallone, a quanto spiegano gli investigatori, ma non per questo meno illecita.

Ad essere passati al setaccio sono i bilanci del 2006 e del 2007, per i quali la GdF sospetterebbe evasione per circa un milione di euro: la maggior parte dei reati commessi, sarebbe ora prescritta.