Tirana: commissario capo della polizia ucciso a colpi di kalashnikov

Il capo della polizia aluni anni fa per i suoi non proprio ortodossi, se non violenti, era stato denunciato da alcuni imprenditori. Lamaj è stato uccisoa colpi di kalashnikov.

di remar

Il commissario capo della polizia albanese, Dritan Lamaj, di 41 anni, è stato ucciso ieri sera in un agguato a Tirana da due killer con il volto coperto entrati in azione in una delle vie più trafficate della città. Secondo una prima ricostruzione delle autorità locali Lamaj, ex capo della stazione di polizia numero 6 della capitale, stava andando in auto verso la sua abitazione quando i sicari che lo seguivano in sella a una moto, gli hanno tagliato la strada e armati di kalashikov hanno compiuto la loro missione di morte.

Lamaj raggiunto da almeno dodici proiettili alla schiena non ha avuto scampo. Il commissario della polizia alcuni anni fa per i suoi non proprio ortodossi, se non violenti, era stato denunciato da alcuni imprenditori. Nel 2008 era stato sospeso per tre mesi dalle sue funzioni, nel novembre scorso era stato trasferito negli uffici delle direzione generale della polizia.

Secondo la stampa locale la polizia non avrebbe identificato ancora nessun sospetto per l’omicidio del commissario capo, anche se una trentina di persone sono state interrogate. L’omicidio per investigatori e inquirenti sarebbe legato a una vendetta di un gruppo organizzato contro Lamaj, per il suo lavoro svolto in tutti questi anni come ufficiale di polizia a Tirana.

Foto © Getty Images