Francesco Marino Mannoia libero: accusò Andreotti

Francesco Marino Mannoia è un uomo d’onore: un uomo d’onore che si è pentito, e che con i suoi verbali aveva portato alle accuse per Giulio Andreotti di far parte della Cupola. Il processo palermitano in cui fu coinvolto il massimo esponente della DC, si chiuse come saprete: Andreotti avrebbe commesso il reato di partecipazione

Francesco Marino Mannoia è un uomo d’onore: un uomo d’onore che si è pentito, e che con i suoi verbali aveva portato alle accuse per Giulio Andreotti di far parte della Cupola. Il processo palermitano in cui fu coinvolto il massimo esponente della DC, si chiuse come saprete: Andreotti avrebbe commesso il reato di partecipazione all’associazione per delinquere – Cosa Nostra – fino al 1980.

Mannoia vive negli Usa, dal 1990: è già stato condannato per omicidio e traffico di droga, ora è un uomo libero:

Il collaboratore detto il chimico per la sua attivita’ nella raffinazione dell’eroina inizio a parlare con il giudice Giovanni Falcone l’8 ottobre del 1989. Il 23 novembre successivo a Bagheria i killer inviati dai boss corleonesi gli massacrarono la sorella Vincenza, la madre Leonarda e la zia Lucia

Circa un anno fa gli fu proposto di uscire dal programma di protezione in cambio di un “saldo” di un milione di dollari, ma rifiutò.

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →