Eneco Tour 2016: la BMC vince la cronosquadre, Dennis torna leader

Sagan scivola al quarto posto, al secondo c’è un altro uomo BMC, Taylor Phinney.

La BMC, squadra campione del mondo in carica a cronometro, non ha deluso le attese e ha vinto la cronosquadre di 20,9 km all’Eneco Tour 2016. Grazie a questo successo il suo capitano Rohan Dennis, vincitore anche della crono individuale, torna leader della classifica generale e ha anche le spalle coperte dal compagno Taylor Phinney che è secondo in classifica a 16” di distacco.

In pratica, dopo la cronosquadre di oggi vinta dalla BMC in 23’ 11” e a una velocità media di 54 km/h, abbiamo quattro suoi uomini in top-ten: oltre a Dennis e Phinney, infatti, troviamo Manuel Quinziato, campione italiano a crono, settimo a +29”, e il belga campione olimpico in linea Greg Van Avermaet, ottavo a +33”.

Anche l’Etixx-Quick Step ha quattro corridori in top-ten, ma in posizioni più basse e cioè: Tony Martin terzo a +24” da Dennis, Niki Terpstra quinto a +27”, poi Bob Jungels nono a +36” e Marcel Kittel decimo a +37”.

Peter Sagan, che ieri si era guadagnato la maglia di leader, è scivolato in quarta posizione a +27” perché la sua Tinkoff oggi si è piazzata solo all’ottavo posto impiegando 23’ 45” a concludere il percorso di 20,9 km. Il campione del mondo resta leader della classifica a punti con 94 lunghezze davanti a Dylan Groenewegen del Team LottoNL-Jumbo che ne ha 66.

Mancano ancora due tappe molto impegnative fino al termine dell’Eneco Tour 2016 e i giochi sono ancora apertissimi per la top-ten. Dennis è un corridore che può portare questa impresa fino in fondo, ma ha bisogno di una grossa mano da parte dei suoi compagni di squadra e soprattutto deve dimostrare di essere capace di tenere botta anche sulle salite.

Questa la classifica completa della cronosquadre di oggi, valevole come quinta tappa dell’Eneco Tour 2016:
1) BMC 23′ 11″
2) Etixx-QuickStep 23′ 17″ (+6″)
3) Team LottoNL-Jumbo 23′ 34″ (+23″)
4) Movistar 23′ 36″ (+25″)
5) IAM Cycling 23′ 37″ (+26″)
6) Lotto Soudal 23′ 40″ (+29″)
7) Giant-Alpecin 23′ 44″ (+33″)
8) Tinkoff 23′ 45″ (+34″)
9) Team Sky 23′ 49″ (+38″)
10) FDJ 23′ 51″ (+40″)
11) Astana 23′ 52″ (+41″)
12) Katusha 23′ 52″ (+41”)
13) Cannondale-Drapac 23′ 53″ (+42″)
14) Orica-BikeExchange 24′ 22″ (+1′ 11″)
15) Trek-Segafredo 24′ 23″ (+1′ 12″)
16) Lampre-Merida 24′ 32″ (+1′ 21″)
17) Topsport Vlaanderen-Baloise 24′ 33″ (+1′ 22″)
18) AG2R La Mondiale 24′ 41″ (+1′ 30″)
19) Dimension Data 24′ 47″ (+1′ 36″)
20) Cofidis, Solutions Crédits 24′ 49″ (+1′ 38″)
21) Wanty-Groupe Gobert 24′ 55″ (+1′ 44″)
22) Roompot – Oranje 25′ 02″ (+1′ 51″)

E queste sono le prime posizioni della classifica generale:
1) Rohan Dennis (BMC)
2) Taylor Phinney (BMC) +16″
3) Tony Martin (Etixx-QuickStep) +24″
4) Peter Sagan (Tinkoff) +27″
5) Niki Terpstra (Etixx-QuickStep) +27”
6) Jos Van Emden (Team LottoNL-Jumbo) +28″
7) Manuel Quinziato (BMC) +29″
8) Greg Van Avermaet (BMC) +33″
9) Bob Jungels (Etixx-QuickStep) +36″
10) Marcel Kittel (Etixx-QuickStep) +37″