Pagani: il pensionato Giuseppe Comunale uccide la nuora e la nipote a fucilate, “non chiudevano mai il cancello”

Raptus di follia questa mattina a Pagani, a 15 chilometri da Salerno, dove il 74enne Giuseppe Comunale ha ucciso a colpi di fucile la nuora e la nipote, rispettivamente di 47 e 26 anni. All’origine del folle gesto, stando a quanto si è appreso in mattinata, ci sarebbe stata una semplice richiesta di cortesia mai


Raptus di follia questa mattina a Pagani, a 15 chilometri da Salerno, dove il 74enne Giuseppe Comunale ha ucciso a colpi di fucile la nuora e la nipote, rispettivamente di 47 e 26 anni.

All’origine del folle gesto, stando a quanto si è appreso in mattinata, ci sarebbe stata una semplice richiesta di cortesia mai rispettata dalle due vittime: chiudere il cancelletto di ingresso della doppia abitazione in cui vivevano le due famiglie.

Questa mattina la storia si è ripetuta: le due donne sono uscite, lasciandosi alle spalle il cancelleto aperto. Comunale è uscito di casa ed ha iniziato ad inveire contro le due.

La situazione è degenerata in pochi istanti e l’uomo ha imbracciato il fucile calibro 12 che deteneva regolarmente ed ha fatto fuoco contro le due.

Il primo colpo ha raggiunto la nuora, Rosaria Vanacore, uccidendola sul colpo, mentre gli altri due sono stati per la nipote, Renata Maria, che ha anche provato a fuggire dopo esser stata colpita.

Comunale l’ha raggiunta e l’ha finita, prima di darsi alla fuga tra le campagne. I vicini di casa hanno subito allertato le autorità che hanno constatato la morte delle due donne ed arrestato l’anziano assassino.

Il primo interrogatorio di Comunale è fissato per il primo pomeriggio di oggi.

Via | Il Giornale