Foggia, omicidio a Borgo Segezia: ucciso Francesco Trivisano durante rapina in casa

Omicidio nel Foggiano. Francesco Trivisano, 83 anni, è stato ucciso ieri sera durante una tentata rapina nella sua abitazione a Borgo Segezia, dodici chilometri da Foggia. L’allarme è stato dato da un nipote della vittima che vive lì vicino, in un comprensorio abitato anche da molti extracomunitari che usualmente lavorano nel settore agricolo. Trivisano, secondo


Omicidio nel Foggiano. Francesco Trivisano, 83 anni, è stato ucciso ieri sera durante una tentata rapina nella sua abitazione a Borgo Segezia, dodici chilometri da Foggia. L’allarme è stato dato da un nipote della vittima che vive lì vicino, in un comprensorio abitato anche da molti extracomunitari che usualmente lavorano nel settore agricolo. Trivisano, secondo quanto raccontato dalla moglie 78enne, sarebbe stato picchiato a morte da due persone, un italiano e uno straniero, entrambi a volto scoperto.

La donna, si legge su Gazzetta del Mezzogiorno, era presente al momento dell’irruzione dei due in casa ma ha raccontato di non aver assististo al pestaggio perchè i malviventi le hanno intimato di rimanere al primo piano mentre loro erano al piano inferiore. Quando non ha sentito più rumori è scesa al pianterreno trovando il marito privo di vita. Poi l’anziana ha telefonato al nipote che a sua volta ha avvisato i carabinieri. Non è ancora chiaro se gli assassini abbiano rubato denaro o preziosi prima di darsi alla fuga. Sul caso indagano i militari dell’Arma.

Foto | Gazzetta del Mezzogiorno