Doncaster: 26enne picchia e maltratta le figlie della sua convivente, gli assistenti sociali non intervengono

Nuova ondata di fango sui servizi sociali del distretto di Doncaster, in Inghilterra. Dopo lo scandalo dei due fratellini torturatori di Edlington, condannati pochi giorni a cinque anni di carcere, un nuovo caso è emerso in queste ultime ore. Si tratta della vicenda di due sorelline, che ora hanno 8 e 10 anni, costrette per


Nuova ondata di fango sui servizi sociali del distretto di Doncaster, in Inghilterra. Dopo lo scandalo dei due fratellini torturatori di Edlington, condannati pochi giorni a cinque anni di carcere, un nuovo caso è emerso in queste ultime ore.

Si tratta della vicenda di due sorelline, che ora hanno 8 e 10 anni, costrette per quattro anni a subire una serie di torture da parte della madre e del suo compagno. Le piccole venivano picchiate quasi quotidianamente con cinture e ciabatte, private del cibo per giorni, mandate a scuola coperte di pidocchi.

Gli assistenti sociali in un primo momento erano intervenuti inserendo le bambine nel registro dei minori a rischio. I controlli si sono poi diradati sempre di più e dopo sei mesi furono rimosse da tale registro, come se l’allarme fosse rientrato.

Ovviamente così non è stato e gli abusi sono andati avanti e alla fine le persone che erano spesso a contatto con le due bambine – la nonna e le insegnanti – sono intervenute denunciando l’aggravarsi della situazione.

I due adulti sono stati arrestati e tutto è stato chiarito in tribunale: gli abusi avvenivano quando la madre delle bambine, una 31enne inglese, era a lavoro e quelle poche volte che aveva assistito alle violenze si era sempre rifiutata di intervenire in difesa della figlie.

Ieri si è concluso il processo e il giudice Jacqueline Davies ha deciso di condannare a 21 mesi di carcere la madre delle bambine, mentre il suo compagno 26enne dovrà passare 3 anni e tre mesi dietro le sbarre.

Via | Daily Mail