Anche in Inghilterra dilaga Calciopoli

Il fenomeno è ormai inarrestabile e se in Italia abbiamo avuto La Cupola di Moggi altri Paesi non stanno certo meglio: dagli episodi accaduti in Portogallo all’arresto e rilascio del ct Harry Redknapp qualche mese fa si moltiplicano sempre più sintomi di un calcio malato a livello europeo. E questa “malattia” può assumere diverse forme,

di elvezio

Il fenomeno è ormai inarrestabile e se in Italia abbiamo avuto La Cupola di Moggi altri Paesi non stanno certo meglio: dagli episodi accaduti in Portogallo all’arresto e rilascio del ct Harry Redknapp qualche mese fa si moltiplicano sempre più sintomi di un calcio malato a livello europeo.

E questa “malattia” può assumere diverse forme, dal sistema malavitoso e fortemente strutturato proposto da Moggi e amici fino ai casi individuali che stanno emergendo in una inchiesta del quotidiano inglese The Independent. In questo momento non si fanno ancora nomi e il tutto è collegato alla dilagante mania del gioco d’azzardo e di altre dipendenze fra i giocatori di calcio del campionato inglese.

Sono sempre di più i professionisti, che hanno anche presenze nella Premier League nel loro CV, a esporsi con debiti molto alti, il tutto a causa di una vera e propria dipendenza da gioco di azzardo. Alcuni di questi giocatori, nelle passate stagioni, per saldare i debiti hanno truccato partite, altri hanno addirittura tentato il suicidio all’interno di un quadro problematico che spesso associa a questa dipendenza anche quella da cocaina.

Si tratta di dati allarmanti che pongono la categoria dei calciatori in una classificazione ben distante dalla media normale: secondo alcuni studi circa lo 0.6% della popolazione maschile inglese ha problemi e dipendenze da gioco d’azzardo ma all’interno della categoria dei calciatori la percentuale sale ad almeno 10 volte tanto. La frammentarietà del problema, con partite truccate senza una organizzazione generale o un sistema a guidare il tutto rende le indagini ancora più delicate e difficili.

Fonte: The Indipendent