Milano: uomo affoga donna nel Naviglio davanti a tutti

Ma dove siamo arrivati? Uno slavo ha affogato una donna in pieno giorno, senza curarsi dei passanti. Lei, identità ancora non rivelata, aveva circa 40 anni. Arrivati insieme sulle sponde del Naviglio, nella zona periferica di Chiesa Rossa-Alzaia Naviglio Pavese, il tizio ha improvvisamente buttato la donna in acqua. Poi si è buttato anche lui

Ma dove siamo arrivati? Uno slavo ha affogato una donna in pieno giorno, senza curarsi dei passanti. Lei, identità ancora non rivelata, aveva circa 40 anni. Arrivati insieme sulle sponde del Naviglio, nella zona periferica di Chiesa Rossa-Alzaia Naviglio Pavese, il tizio ha improvvisamente buttato la donna in acqua. Poi si è buttato anche lui e l’ha finita, tenendole la testa sott’acqua.

Durante il “lavoro”, ovviamente nessuno è intervenuto, ma quando lo slavo è uscito dall’acqua, la folla gli si è rivoltata contro. Reazione tardiva? Se non fossero intervenuti i carabinieri, sarebbe stato linciato. Interrogato dai militari, l’uomo si è dimostrato confuso e restio a parlare dei motivi del gesto. Ma vogliamo parlare del non-gesto dei testimoni?

Fonte: TGocm