Omicidio nel Napoletano: ucciso a Casavatore Gianluca Cimminiello, tatuatore

Agguato nel Napoletano. Gianluca Cimminiello, 31 anni, è stato ucciso ieri sera a Casavatore davanti al negozio di tatuaggi “Zendar” di cui era titolare. L’uomo, secondo quanto raccontato da una sua collaboratrice, è stato attirato fuori con una scusa da chi l’ha poi ucciso a colpi di pistola. L’Ora Vesuviana scrive che Cimminiello era un


Agguato nel Napoletano. Gianluca Cimminiello, 31 anni, è stato ucciso ieri sera a Casavatore davanti al negozio di tatuaggi “Zendar” di cui era titolare. L’uomo, secondo quanto raccontato da una sua collaboratrice, è stato attirato fuori con una scusa da chi l’ha poi ucciso a colpi di pistola. L’Ora Vesuviana scrive che Cimminiello era un “affermato tatuatore della provincia” con un unico precedente penale per droga rimediato “quando era un ragazzino”. (…) Chi lo conosceva parla di un giovane che “rigava dritto”.

Foto | Flickr