‘Ndrangheta, omicidio nel Catanzarese: ucciso l’imprenditore Francesco Chiodo

Sembra certo il coinvolgimento della ‘ndrangheta nell’omicidio di Francesco Chiodo, imprenditore di 45 anni residente a Gasperina, freddato la notte scorsa a colpi di fucile mentre stava chiudendo il cancello della cava in cui lavorava, a Montauro, in provincia di Catanzaro.Il killer è entrato in azione intorno alle 20 e per la vittima non c’è

Sembra certo il coinvolgimento della ‘ndrangheta nell’omicidio di Francesco Chiodo, imprenditore di 45 anni residente a Gasperina, freddato la notte scorsa a colpi di fucile mentre stava chiudendo il cancello della cava in cui lavorava, a Montauro, in provincia di Catanzaro.

Il killer è entrato in azione intorno alle 20 e per la vittima non c’è stato nulla da fare. Le indagini si sono subito concentrate sul passato dell’uomo: Chiodo, lo rendono noto fonti investigative, nel 2011 era finito in manette nell’ambito dell’operazione Showdown contro la cosca dei Sia-Procopio-Tripodi, attiva principalmente nell’area del soveratese.

Chiodo era riuscito a sfuggire alla cattura, ma si era consegnato spontaneamente alle autorità pochi giorni dopo. Che l’agguato di ieri debba essere considerato un regolamento di conti? Del caso si stanno occupando i carabinieri del reparto operativo provinciale di Catanzaro e della Compagnia di Soverato.

Foto © TMNews

Ultime notizie su Ndrangheta

Tutto su Ndrangheta →