Vuelta 2016, sesta tappa: zampata di Simon Yates, Felline terzo | Video

La Maglia Rossa resta sulle spalle di Darwin Atapuma della BMC.

Simon Yates dell’Orica-BikeExchange ha vinto, grazie a una stupenda azione nel finale, la sesta tappa della Vuelta 2016 da Monforte de Lemos a Luintra/Ribeira Sacra, lunga 163,2 km e con un solo gpm, l’Alto Alenza, di seconda categoria, a 50 km dalla fine. Il britannico è stato abilissimo negli ultimi 5 km a riprendere ciò che restava della fuga, a mettersi sulla ruota giusta e poi a staccarsi dagli altri arrivando da solo al traguardo. Ancor una volta il migliore degli italiani è stato Fabio Felline della Trek-Segafredo, mentre la Maglia Rossa resta sulle spalle di Darwin Atapuma della BMC.

Prima della partenza i corridori hanno reso omaggio alle vittime del terribile terremoto che ha squarciato il Centro Italia. Gli azzurri in gara sono stati invitati a prendere posizione davanti a tutti reggendo un tricolore listato a lutto.

Subito dopo il via c’è stato un attacco di Simon Pellaud della IAM, Loïc Chetout della Cofidis e Christoph Pfingsten della Bora-Argon18, che sono però stati ripresi entro 2 km. Sono partiti altri attacchi e al km 9 di nuovo Chetout si è staccato dal gruppo con Dries Devenyns della IAM. A loro si è aggiunto poi Davide Villetta della Cannondale-Drapac, ma al km 11 la loro avventura era già finita.

Al km 16 ha attaccato Gatis Sumukulis dell’Astana che è stato poi raggiunto da altri 17 corridori, ma anche in questo caso il gruppo non ha dato spazio alla fuga. Al km 25 si è formato un nuovo gruppo di testa di 12 corridori, anche questi presto tutti ripresi dal gruppo guidato dalla Cannondale-Drapac.

La vera fuga di giornata si è formata solo al km 45, animata da Andrey Zeits dell’Astana, Kevin Reza della FDJ, Jan Bakelants dell’AG2R-La Mondiale, Alberto Losada del Team Katusha, Gert Dockx della Lotto Soudal, Omar Fraile della Dimension Data, Mathias Frank della IAM Cycling, Valerio Conti della Lampre-Merida, José Mendes e Gregor Muhlberger della Bora-Argon18. A questo gruppetto si è aggiunto in un secondo momento anche Laurent Didier della Trek-Segafredo.

Gli undici battistrada hanno avuto un vantaggio di 2’ 30” fino al gpm, quando il gap si è ridotto a meno di 1’ 30” e Omar Fraile ha attaccato da solo mentre il gruppetto dei suoi ex compagni di fuga si è spezzettato. Allo scollinamento dell’Alto Alenza Fraile aveva un minuto di vantaggio sui suoi primi inseguitori, Zeits e Bakelants, mentre il ritardo del gruppo era salito a 3’ 04”. Subito dopo il gpm la Tinkoff ha preso il comando del plotone e ha ridotto il distacco a 2’ 40”, andando a riprendere i primi ex fuggitivi Jose Mendes e Gregor Muhlberger della Bora-Argon18.

Quando anche la Movistar si è messa a tirare sono stati ripresi via via anche tutti gli altri ex battistrada tranne Zeits, Bakelants e Frank che sono riusciti a raggiungere Fraile a 19 km dal traguardo. Subito dopo il ricongiungimento di questi quattro corridori, Frank ha attaccato e nessuno degli altri tre è riuscito a mettersi alla sua ruota. Fraile si è rialzato, mentre Zeits e Bakelants hanno insistito nell’inseguimento

A 5 km dal termine Zeits e Bakelants sono stati ripresi dal gruppo, mentre Frank conservava ancora mezzo minuto di vantaggio. Dani Moreno della Movistar ha attaccato in contropiede seguito da Simon Yates dell’Orica-BikeExchange e Ben Hermans della BMC. I tre sono riusciti a raggiungere il corridore della IAM, ma a questo punto, a 3,5 km dal traguardo, Yates li ha staccati tutti e si è involato verso la vittoria.

Questi i primi dieci al traguardo della sesta tappa:
1) Simon Yates (Orica-BikeExchange)
2) Luis Leon Sanchez (Astana) +20”
3) Fabio Felline (Trek-Segafredo) +22”
4) Ben Hermans (BMC) +22”
5) Kenny Elissonde (FDJ) +22”
6) Daniel Moreno (Movistar) +22”
7) Mathias Frank (IAM) +22”
8) Alejandro Valverde (Movistar) +29”
9) Romain Hardy (Cofidis, Solutions Crédits) +29”
10) Simon Clarke (Cannondale-Drapac) +29”

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo sei tappe:
1) Darwin Atapuma (BMC) 21h 45’ 21”
2) Alejandro Valverde (Movistar) +28”
3) Chris Froome (Team Sky) +32”
4) Nairo Quintana (Movistar) +38”
5) Johan Esteban Chaves (Orica-BikeExchange) +38”
6) Samuel Sanchez (BMC) +1’ 07”
7) Leopold König (Team Sky) +1’ 12”
8) Peter Kennaugh (Team Sky) +1’ 14”
9) Gianluca Brambilla (Etixx-Quick Step) +1’ 22”
10) Simon Yates (Orica-BikeExchange) +1’ 28”

I Video di Blogo

Ultime notizie su Vuelta di Spagna

Tutto su Vuelta di Spagna →