Daniele Lupo portabandiera dell’Italia nella cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Rio 2016

L’azzurro del beach volley è stato scelto dal Presidente del Coni Giovanni Malagò.

Il Coni ha comunicato ufficialmente che il Presidente Giovanni Malagò ha scelto Daniele Lupo come portabandiera dell’Italia nella cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Rio 2016, evento che andrà in scena al Maracanã domenica notte, quando in Italia sarà l’1.

Malagò ha optato dunque uno sportivo che ha colpito soprattutto dal punto di vista umano. Di lui si è parlato, infatti, non solo per la storica medaglia d’argento conquistata in coppia con Paolo Nicolai nel beach volley, ma anche per il tumore che ha sconfitto l’anno scorso. Si è trattato di un tumore osseo che ha scoperto a marzo 2015 a causa di dolori a un ginocchio, ma è stato operato subito e non c’è stato neanche bisogno di chemio perché l’esame istologico ha escluso il peggio e infatti l’anno scorso Lupo ha regolarmente disputato la stagione di beach volley, perdendo solo qualche torneo all’inizio dell’estate.

Lupo è senza dubbio stato un grande protagonista di queste Olimpiadi perché con Nicolai ha conquistato una medaglia preziosa in una disciplina che alle Olimpiadi è presente dal 1996 e nella quale gli azzurri non erano mai arrivati nemmeno in semifinale.

Siamo sinceri, nella redazione di Blogo Sport ci aspettavamo tutt’altra scelta, speravamo che l’onore fosse concesso a Niccolò Campriani, prima di tutto per merito, perché è l’unico ad aver vinto due medaglie d’oro quest’anno, disputando tre finali e avendo già in bacheca altre due medaglie olimpiche conquistate a Londra 2012. Poi anche da un punto di vista umano, perché ha dimostrato umiltà, modestia e saggezza che lo hanno reso un individuo da apprezzare non soltanto dal punto di vista sportivo, ma anche da quello umano.

Campriani però è stato protagonista della prima settimana di Olimpiadi, mentre in genere i portabandiera vengono scelti tra gli atleti che hanno disputato le loro gare nella seconda settimana, forse anche per una questione pratica, visto che molti sono già andati in vacanza. Neanche Elia Viviani o Tania Cagnotto ci sarebbero dispiaciuti, ma la scelta spettava a Giovanni Malagò (a proposito, solo a lui?!?) e Lupo di certo merita questo onore.

Ultime notizie su Olimpiadi

Tutto su Olimpiadi →