Aggredirono e stuprarono una coppia di turisti olandesi a Roma: un anno in meno in appello ai due pastori romeni

Vi abbiamo già mostrato in passato la foto che vedete qui sopra: loro sono Bohues Andrej Vasile e Paul Petre, 22 e 34 anni, i due pastori romeni che il 22 agosto del 2008 aggredirono e picchiarono una coppia di cicloturisti olandesi in vacanza a Roma.I coniugi, su consiglio dei due pastori incontrati qualche ora


Vi abbiamo già mostrato in passato la foto che vedete qui sopra: loro sono Bohues Andrej Vasile e Paul Petre, 22 e 34 anni, i due pastori romeni che il 22 agosto del 2008 aggredirono e picchiarono una coppia di cicloturisti olandesi in vacanza a Roma.

I coniugi, su consiglio dei due pastori incontrati qualche ora prima, si erano accampati a Ponte Galeria, sulla Portuense. Durante la notte Vasile e Petre tornarono: dopo aver derubato i turisti di circa 1500 euro, li hanno ripetutamente colpiti con le mazze usate per governare il gregge, poi, a turno, violentarono la donna.

Nel maggio dello scorso anno è arrivata la condanna di primo grado: 11 anni ed otto mesi di reclusione a Petre e 11 anni e quattro mesi a Vasile, entrambi riconosciuti colpevoli di violenza sessuale, sequestro di persona, rapina e lesioni aggravate.

I legali dei due, convinti che la pena fosse troppo severa, avevano presentato ricorso e ieri la II Corte di Appello di Roma ha deciso di ridurre la pena ai due pastori.

Un anno in meno ad entrambi in quanto i due, contrariamente al primo appello, non sono stati riconosciuti colpevoli di sequestro di persona.

Ora, facendo i dovuti calcoli, Bohues Andrej Vasile deve ancora scontare 10 anni di carcere, mentre il suo compagno di stupri resterà in carcere quattro mesi in più.

Inascoltata la richiesta del procuratore generale Otello Lupacchini, che aveva chiesto una condanna a 18 anni di reclusione per i due imputati.

Il commento del sindaco di Roma Gianni Alemanno non ha tardato ad arrivare:

Rimango sbalordito di fronte alla notizia di una seppure limitata riduzione della pena ai due romeni aggressori dei turisti olandesi nell’agosto di due anni fa. A fronte di una richiesta del procuratore generale di 18 anni rispettivamente 10 anni e 10 anni e 4 mesi mi sembrano veramente troppo pochi per un crimine così efferato. Chiedo ancora una volta alla magistratura una grande attenzione nei confronti di reati di allarme sociale, perché la certezza di una pena giusta ma severa è essenziale per combattere la criminalità.

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →