Il sondaggio ippico di RightNation: PdL ancora avanti, ma…

Come sapete tutti, negli ultimi giorni della campagna elettorale è proibito diffondere sondaggi. Il sito rightnation.it ieri ha pubblicato uno strano post. Un sondaggio, insomma. Da cui emergerebbero questi dati: PDL 45 %, PD 38 %, SA 6,5. UDC 5,5, Destra 3 %, PS 1 %. Ma la fonte, il metodo usato, l’ampiezza dei casi?

di bruno

Come sapete tutti, negli ultimi giorni della campagna elettorale è proibito diffondere sondaggi. Il sito rightnation.it ieri ha pubblicato uno strano post. Un sondaggio, insomma. Da cui emergerebbero questi dati: PDL 45 %, PD 38 %, SA 6,5. UDC 5,5, Destra 3 %, PS 1 %. Ma la fonte, il metodo usato, l’ampiezza dei casi? Niente paura, se si legge tra le righe del post e dei commenti otteniamo altre informazioni.

Il sondaggio è stato realizzato il 2 Aprile, usando il metodo CATI, con 1000 casi analizzati. Un sondaggio classico, simile a tanti visti nei giorni scorsi. Altre notizie succose: SA e UDC sarebbero lontani in alcune regioni dal raggiungimento della soglia di sbarramento dell’8 %. Ma soprattutto, e questa sarebbe una notizia davvero interessante, nel Lazio il distacco PD – PDL sarebbe nell’ordine dello 0,5 %. Cioè un’incollatura. Cioè niente. Anche in Puglia la situazione sarebbe molto incerta.

In Sardegna invece il PD sarebbe in vantaggio dello 0,5 % (secondo un sondaggio commissionato dal PDL) a causa del rafforzamento dell’UDC. L’istituto che ha realizzato il sondaggio del 6 Aprile di cui parla il post dovrebbe essere la SWG (anche se alcuni commenti parlano della Euromedia, la società di Alessandra Ghisleri, in ottimi rapporti con Silvio Berlusconi).

Altri commenti parlano di sondaggi riservati, che dovrebbero indicare un distacco di 2,8 punti percentuali (sono sondaggi fatti per il PD) o di 3,4 (sondaggi per il PDL). In più pare che alcune frange di AN stiano remando contro il Popolo della Libertà, e questo mi pare abbastanza attendibile, considerata la storia politica di AN e i recenti minuetti di Fini, passato in pochi mesi (Novembre – Febbraio) dall’odio verso il PDL all’entrata nel suddetto partito.

Naturalmente, dobbiamo fare alcune precisazioni. Primo, tutte queste sono voci, indiscrezioni, rivelazioni. Non c’è nulla di certo, anche se alcuni dati sembrerebbero supportati da fatti o perlomeno ragionamenti concreti. In secondo luogo, la situazione è, forse oggi più che mai, molto incerta. Tolti gli indecisi e coloro i quali decideranno all’ultimo minuto, gli ultimi giorni di campagna elettorale sono cruciali.

Foto: Ben+Sam da Flickr

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →