Pro 12: Treviso, domani si parte contro i London Wasps

Prima amichevole estiva per i veneti a Monigo.

Si disputerà domani sera, venerdì 10 agosto, alle ore 20.30 allo Stadio Monigo di Treviso, la prima amichevole del nuovo Benetton Rugby per la stagione 2012/2013. Un’amichevole che costituisce ormai una sorta di classico nel panorama degli incontri prestagionali, visto che i Leoni affronteranno il team inglese dei London Wasps.

Le due formazioni si sono affrontate in questo periodo già altre due volte, nell’estate del 2009 e del 2011. In entrambi i casi gli uomini di Franco Smith vennero sconfitti dalle “Vespe” giallonere, che nella serata di domani tuttavia dovrebbero far debuttare la nuova maglia gialloblu.

Il primo precedente è del 22 agosto 2009 (ed allo stesso si riferisce la foto), un 38-15 per i londinesi con mete biancoverdi di Michele Rizzo e Dion Kingi ed i punti al piede di Luke McLean. Il secondo la scorsa estate, il 27 agosto 2011, con una pesante sconfitta 54-11 con i punti al piede di Willem De Waal e la meta allo scadere di Benjamin De Jager.

Quattro i precedenti, invece, a livello ufficiale, con una vittoria e tre sconfitte per il XV della Marca. I primi scontri nella stagione 2001/2002, sconfitta 29-24 in Inghilterra e vittoria 32-17 in casa. Pesanti, però, i passivi nella stagione 2006/2007, in cui i biancoverdi, allora allenati da Craig Green, schierarono comunque una squadra infarcita di molti giovani. Nessun punto segnato e 55 subiti nel Buckinghamshire, 5-71 con un ispiratissimo Danny Cipriani in campo nel ritorno a Monigo, contro una formazione dei Wasps che poteva contare sulla leadership di un certo Lawrence Dallaglio e che finirà per vincere proprio quella Heineken Cup, la seconda della storia dopo quella del 2003/2004.

Oltre ai successi in Coppa Europa ed alle tante competizioni locali, i Wasps hanno trionfato per sei volte anche in Premiership: nel 1990, 1997, 2003, 2004, 2005 e 2008. I primi avversari di questa nuova annata, tuttavia, non stanno attraversando un momento positivo. Salvi per pochissimo nell’ultima stagione, classificandosi all’undicesimo posto di Aviva Premiership, hanno attraversato una grave crisi finanziaria. L’acquisizione del club da parte di nuovi soci proprio negli ultimi mesi fa comunque ben sperare per il futuro, grazie anche alla costruzione di una squadra nuovamente competitiva.

Tra le proprie fila gli albionici possono contare sul tallonatore ex capitano del Galles Thomas Rhys Thomas, sul pilone ex nazionale inglese Tim Payne, sul mediano di mischia dell’Inghilterra Joe Simpson, sull’ex nazionale inglese anche Seven Tom Varndell. E ancora sono presenti nel roster l’estremo scozzese Hugo Southwell, i due Azzurri Fabio Staibano ed Andrea Masi, i due mediani di apertura gallesi Stephen Jones e Nicky Robinson, la velocissima ala dell’Inghilterra Christian Wade, visto nell’ultimo tour in Sud Africa e protagonista in precedenza anche al Junior World Championship in Veneto lo scorso anno.

Il tutto, poi, senza dimenticare i due figliol prodighi Tom Palmer, rientrato dallo Stade Francais, e James Haskell, ritornato dopo l’esperienza nel Super 15 con gli Highlanders. Immancabile anche l’ex di turno, si tratta del seconda linea Marco Wentzel, divenuto dopo l’esperienza a Leeds anche capitano del team, e visto a Treviso per tre stagioni dal 2004/2005 al 2006/2007. Di lui, nazionale sudafricano con due caps all’attivo con gli Springboks contro Francia e Scozia nel 2002, si ricorda soprattutto la straordinaria mobilità e le ottime doti come saltatore. Ma i tifosi biancoverdi lo ricorderanno soprattutto per la fondamentale meta in pieno recupero nella finale Scudetto di Monza il 19 maggio 2007 che valse il pareggio al Benetton, poi uscito vincitore grazie all’exploit nei tempi supplementari di Massimiliano Perziano, ai danni dell’Arix Viadana. 

Allenatore dei Wasps, dopo l’esperienza con i Cardiff Blues, è Dai Young, ex pilone del Galles sia nel Rugby Union che nel Rugby League. Per lui, 14 presenze nel XIII, anche come capitano alla Coppa del Mondo 1995, e 51, un record per un pilone, nel XV tra fine anni ’80 e l’inizio dei 2000, oltre a 3 caps con i British and Irish Lions, conquistati, unico anche in questo, in tre differenti decadi nel 1989, 1997 e 2001.

Il match verrà disputato secondo la formula dei quattro tempi da 20′ con water breaks per facilitare il recupero delle forze, vista anche la forte calura, per i giocatori in campo, con squadre allargate e sostituzioni volanti. Gli stessi Wasps hanno già annunciato la propria formazione, con quattro debuttanti dal primo minuto e tre pronti a subentrare in corso. Domani mattina sarà, invece, annunciato il XV biancoverde.

Commenta questa notizia sul FORUM di RUGBY 1823

 

RUGBY 1823 è anche su Facebook

RUGBY 1823 è anche su Twitter

I Video di Blogo