Beppe Grillo perde la causa contro Berlusconi: gli deve 50mila euro

Al centro del caso un articolo del comico su Internazione in cui parla della Fininvest

di andreas

Beppe Grillo deve 50mila euro a Silvio Berlusconi per aver perso la causa per diffamazione intentata dagli avvocati del Cavaliere, lo ha deciso la Corte d’Appello di Roma. La diffamazione in realtà è stata nei confronti di Fininvest, e al centro di tutto c’è un articolo che Grillo ha scritto per l’Internazione nel 2004 intitolato “Il caso Parmalat e il declino dell’Italia”. Un articolo in cui il comico genovese scriveva cose di questo tipo:

Il sistema Fininvest e il sistema Italia per certi versi sono analoghi al sistema Parmalat: molta apparenza, conti falsi, corruzione, poca qualità, futuro in declino. (…) I suoi profitti provengono quasi esclusivamente dall’Italia e si basano su uno stretto legame con il sistema della politica italiana e della corruzione. (…) Da due anni inoltre la Fininvest è ulteriormente garantita dalle centinaia di suoi uomini che hanno preso il controllo del governo, del parlamento e della televisione pubblica e che cercano ora di conquistare il controllo anche della magistratura e della banca centrale.


A queste accuse Grillo ne aggiunge altre (Craxi, falso in bilancio, ecc. ecc.), ma è chiaro che al centro della causa per diffamazione c’è la parola “corruzione”, più volte ripetuta. Poco importa che la società sia stata in effetti al centro di vicende giudiziarie riguardanti reati di falso in bilancio e corruzione (come hanno sottolineato gli avvocati di Grillo): il comico deve pagare. Inizialmente la cifra richiesta da Berlusconi era di 500mila euro, poi rivista al ribasso (un decimo) per due ragioni: le “vicende” in cui, appunto, Fininvest è stata comunque coinvolta, e la bassa tiratura del giornale. Scrivono infatti i giudici: “La tiratura di 100mila copie de L’Internazionale sarebbe modesta se paragonata alla diffusione di un concorrente come l’Espresso che diffonde due milioni di copie”.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →