Uccise Federica Squarise a Lloret De Mar: “El Gordo” potrebbe tornare in libertà già a luglio

Certamente vi ricorderete di Victor Diaz Silva Santiago, detto “El Gordo”, il barman uruguaiano che la notte del 30 giugno 2008 a Lloret De Mar, in Spagna, uccise la turista padovana Federica Squarise. Così aveva descritto la dinamica dei fatti: Ci eravamo appartati, l’ho baciata, poi l’ho toccata, ma lei ha rifiutato il rapporto completo.


Certamente vi ricorderete di Victor Diaz Silva Santiago, detto “El Gordo”, il barman uruguaiano che la notte del 30 giugno 2008 a Lloret De Mar, in Spagna, uccise la turista padovana Federica Squarise.

Così aveva descritto la dinamica dei fatti:

Ci eravamo appartati, l’ho baciata, poi l’ho toccata, ma lei ha rifiutato il rapporto completo. Ho avuto paura di una denuncia e le ho stretto le mani al collo. […] Quando ho visto che non respirava più ho trascinato per i piedi il corpo per 100 metri. Dopo averlo nascosto, l’ho coperto con alcuni rami spezzati e una grossa pietra.

Santiago, dopo aver fornito una confessione dettagliata, fu rinchiuso in carcere ed ora, a distanza di un anno e mezzo circa, potrebbe essere rimesso in libertà per decorrenza dei termini.

Il processo, infatti, non è ancora iniziato e c’è quindi una buona probabilità che a partire dal mese di luglio il 29enne assassino potrebbe tornare in libertà.

L’allarme è stato lanciato dalla famiglia di Federica, tramite il legale Agnese Usai, che ben spiega la situazione:

Tra pochi mesi, in assenza di una sentenza di condanna o di un provvedimento che stabilisca la proroga dei termini di custodia cautelare, l’indagato dovrà essere liberato. Il processo poiché non è ancora iniziato difficilmente potrà concludersi a luglio. La famiglia vive un profondo sconforto a distanza di quasi due anni non vede ancora il riconoscimento della responsabilità del reo confesso, che ha ucciso e violentato la figlia.

Via | LiberoNews

I Video di Blogo

Video, proteste a Milano: il piccolo (ma rumoroso) corteo in Corso Buenos Aires