Arrestato Felice Leonardi, boss di Scampia

L’arresto a Giugliano. Con il giovane boss Felice Leonardi arrestato un altro latitante per traffico di droga, Michele Silvestro.

Felice Leonardi, presunto boss latitante dell’omonimo clan camorristico di Scampia, è stato arrestato stamattina dai carabinieri a Giugliano, in provincia di Napoli. Accusato di aver preso il posto del padre alla guida dell’organizzazione camorristica Leonardi, 26 anni, era ricercato per traffico internazionale di stupefacenti. Il giovane boss è stato scovato all’interno di un’abitazione con un amico Michele Silvestro, di 28 anni, ritenuto membro di rilievo del clan e anche lui accusato di traffico internazionale di droga.

Dopo l’arresto di Antonio Leonardi detto chiappellone Felice avrebbe preso in mano le redini del clan che è alleato ai cosiddetti Girati di via Vanella Grassi, ovvero gli scissionisti degli Scissionisti, gruppo che è considerato all’origine della nuova faida di Scampia.

Sia Leonardi che Silvestro erano alla macchia dal 9 settembre scorso dopo l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Dda di Napoli per associazione di tipo mafioso, detenzione, spaccio e traffico internazionale di stupefacenti tra l’area nord di Napoli, Spagna e Romania.

I carabinieri dopo aver individuato il loro ultimo nascondiglio, in un appartamento in via Masseria di Giugliano, hanno fatto irruzione. Leonardi e Silvestro non hanno opposto nessuna resistenza né tentato la fuga. A pensare al sostentamento dei ricercati, due persone, un 19enne e una donna di 40 anni, arrestati per favoreggiamento personale aggravato dall’aver favorito un clan di camorra.

Foto © Getty Images

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →