Rio 2016, le divise dell’Italia: Armani ha copiato “Mila e Shiro”?!?

La divisa degli atleti italiani alle Olimpiadi di Rio 2016 sono state disegnate da Giorgio Armani per EA7, ma sono tanto simili a quelle del manga “Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo”.

L’inizio di queste Olimpiadi di Rio 2016 è stato esaltante per l’Italia, che dopo il secondo giorno nel medagliere era messa tanto bene quanto le superpotenze mondiali, ma c’è una cosa che noi della redazione Sport di Blogo proprio non sopportiamo dei nostri atleti: la divisa!

La si nota soprattutto quando gli azzurri salgono sul podio ed è di una bruttezza allarmante. Intanto il colore, che non c’entra nulla con l’Italia. Cos’è blu notte? Nero? Non si può guardare. E poi quel “7” in bianco, gigantesco. E va bene che le ha disegnate Giorgio Armani, ma l’unico senso che ha quella divisa è di essere una enorme “marchetta” proprio alla sua casa di moda EA7 Emporio Armani. Quando una persona normale vede quella divisa, pensa proprio ad Armani e non all’Italia. Insomma, ha toppato alla grande.

Ma per fortuna, a portarci il sorriso, arrivano gli utenti dei social network che, giustissimamente, hanno fatto notare come quella divisa non sia nemmeno così originale e in realtà, più che ad Armani stesso, fa pensare ad altro, a un manga, o meglio, per noi millennials italiani, un cartone animato di quando eravamo bambini: “Mila e Shiro – Due cuori nella pallavolo” (“Attacker You!” nella versione originale). Sì perché Mila Hazuki indossava una maglia di gara praticamente identica, con un grande “7” sul petto, quasi identico a quello degli azzurri, ma nel suo caso aveva un senso, perché la sua squadra si chiamava “7 Fighters”. Gustatevi la gallery delle foto che girano sui social network in queste ultime ore…

Ultime notizie su Olimpiadi

Tutto su Olimpiadi →