Oscar Pistorius in tribunale a Pretoria: l’accusa sostiene l’omicidio premeditato

L’udienza si è conclusa alle 10.16 ora locale e Oscar Pistorius è stato scortato fuori dal tribunale. L’arresto è stato convalidato e l’atleta è stato formalmente accusato di omicidio. I legali del giovane atleta hanno chiesto ed ottenuto di aggiornare l’udienza a martedì 19, così da avere tutto il tempo di preparare la richiesta per

L’udienza si è conclusa alle 10.16 ora locale e Oscar Pistorius è stato scortato fuori dal tribunale. L’arresto è stato convalidato e l’atleta è stato formalmente accusato di omicidio. I legali del giovane atleta hanno chiesto ed ottenuto di aggiornare l’udienza a martedì 19, così da avere tutto il tempo di preparare la richiesta per il rilascio su cauzione di Pistorius, che fino a quella data rimarrà rinchiuso in una cella della stazione di polizia di Brooklyn, quartiere di Petroria.

E’ ormai certo che gli inquirenti sosteranno la tesi dell’omicidio premeditato, screditando così la versione dei fatti fornita da Pistorius. Lui ha raccontato di aver sentito dei rumori e di aver pensato ad un ladro. Per questo avrebbe preso la sua pistola 9mm e sparato almeno quattro colpi contro la misteriosa figura, per poi scoprire che si trattava in realtà della fidanzata Reeva Steenkamp.

11.07 – Il magistrato Desmond Nair risponde alla richiesta avanzata dall’avvocato di Pistorius circa il suo trasferimento in un’altra struttura e sottolinea come normalmente gli imputati vengono detenuti nella stazione di polizia locale, quella di competenza, e che lui vuol personalmente assicurarsi che Pistorius non riceva alcun trattamento di favore. Della questione si tornerà a parlare martedì prossimo. Nel frattempo l’atleta verrà trasferito presso la stazione di polizia di Brooklyn.

11.05 – Il pubblico ministero Gerrie Nel sentenzia: “discuteremo di omicidio premeditato“. Pistorius, nell’udire quelle due parole, scoppia nuovamente in lacrime. E’ evidente che la sua versione dei fatti – quella dello scambio di persona e del tragico incidente – non ha convinto gli inquirenti.

10.55 – Lo Stato vuole trattare questo caso se fosse schedule 6 (omicidio premeditato). Questo significa che spetta all’imputato, Pistorius in questo caso, il compito di fornire le circostanze eccezioni per il suo rilascio su cauzione. La difesa dell’atleta, invece, vorrebbe uno schedule 5 (per altre tipologie di omicidio) ed ha chiesto che Pistorius venga trasferito presso la stazione di Polizia di Brooklyn. Sembra inevitabile, a questo punto, che l’imputato dovrà trascorrere almeno il weekend dietro le sbarre.

Oscar Pistorius in stato di arresto
Oscar Pistorius in stato di arresto
Oscar Pistorius in stato di arresto
Oscar Pistorius in stato di arresto

10.46 – Qualche disordine in aula tra giornalisti, coi magistrati costretti a richiamare tutti all’ordine. L’avvocato di Pistorius sottolinea come “lo stato mentale estremamente traumatizzato” del suo cliente sia un buon motivo per non trasmettere l’udienza in diretta TV. Viene così stabilito che l’evento non sarà ripreso dalle telecamere, almeno quando i magistrati saranno presenti in aula.

10.31 – “Lo Stato contro il signor Oscar Leonard Pistorius“, l’accusa è di omicidio. L’atleta, lo confermano fonti locali, siede al banco degli imputati e scoppia a piangere, testa bassa e mani che gli coprono la faccia. Anche i familiari si uniscono alla commozione mentre ascoltano i primi interventi.

10.23 – Oscar Pistorius è stato scortato in tribunale con ampio anticipo. Ora è rinchiuso in una cella di detenzione della struttura in attesa che l’udienza cominci. La difesa, come anticipato ieri, chiederà la scarcerazione dell’imputato, mentre i magistrati e le forze dell’ordine hanno intenzione di opporsi.

Sta per iniziare a Pretoria, in Sudafrica, l’attesa apparizione in Tribunale di Oscar Pistorius, il campione paralimpico detenuto da ieri con l’accusa di aver ucciso a colpi di pistola la fidanzata Reeva Steenkamp. La tragedia è ancora parzialmente avvolta dal mistero – l’atleta sostiene che si è trattato di un incidente, gli inquirenti non ne sono così convinti – e l’udienza di oggi servirà proprio a fare chiarezza. Vi prenderanno parte, infatti, anche gli esperti della scientifica che da più di 24 ore sono al lavoro sulla scena del crimine per ricostruire cosa è accaduto la notte del 14 febbraio.

Foto | © Getty Images