Tour de France 2016: a Greipel l’ultima tappa. Festa per Froome | Video

André Greipel ha vinto l’ultima tappa, “passerella” per velocisti, da Chantilly a Parigi (Champs-Elysées) lunga 113 km.

  • 16:05

    Benvenuti alla diretta dell’ultima tappa del Tour de France 2016. I corridori sono appena partiti per il trasferimento.

  • 16:18

    Si procede ancora con lentezza con le quattro maglie davanti al gruppo.

  • 16:27

    Il saluto tra la Maglia Gialla Chris Froome e l’auto della direzione della corsa.

  • 16:41

    Tutti gli uomini del Team Sky oggi hanno la divisa con decorazioni gialle.

  • 16:42

    Romain Bardet, secondo classificato, unico francese ad aver vinto una tappa in questo Tour, saluta le telecamere.

  • 16:50

    Raggiunto il km 0. Comincia ufficialmente l’ultima tappa.

  • 16:50

    Bernhard Eisel della Dimension Data ha accennato a uno scatto subito dopo il via, si è voltato indietro e nessuno ha fatto cenno di seguirlo. È come quando qualcuno vuol farsi interrogare l’ultimo giorno di scuola. Si procede ad andatura abbastanza lenta tra chiacchiere e sorrisi.

  • 17:01

    In testa al gruppo ora ci sono Vincenzo Nibali dell’Astana e Roman Kreuziger della Tinkoff.

  • 17:21

    Si prosegue sempre passeggiando e chiacchierando in gruppo.

  • 17:37

    Siamo a 87 km dal termine, ma la corsa non si è ancora accesa.

  • 17:42

    Finora sono stati percorsi 30 km.

  • 17:51

    Roman Kreuziger ha sprintato per l’unico gpm di oggi, Côte de l’Ermitage, con in palio un solo punto. Si è fatto vedere anche Nairo Quintana.

  • 17:58

    I corridori stanno entrando a Parigi.

  • 18:07

    Mancano 70 km alla fine di questo Tour de France. Non ci sono fughe in corso, ancora gruppo compatto.

  • 18:09

    Per il primo passaggio sugli Champs Elysées, il Team Sky della Maglia Gialla Froome si prepara a passare davanti.

  • 18:21

    Tra poco comincia il circuito finale da ripetere otto volte.

  • 18:29

    L’aeronautica militare francese saluta il Tour de France con uno spettacolo. Intanto viene concesso l’onore a Purito Rodriguez di entrare da solo sugli Champs Elysées. Lo spagnolo si ritirerà a fine stagione.

  • 18:31

    Il gruppo passa sulla linea del traguardo per la prima volta con il Team Sky davanti a tutti.

  • 18:32

    E ora comincia la corsa vera, già si vedono degli scatti in testa al gruppo.

  • 18:32

    Un gruppetto di corridori si è avvantaggiato di qualche metro.

  • 18:37

    Gli otto corridori al comando hanno un vantaggio di 13″.

  • 18:39

    Gli otto battistrada sono: Alexis Gougeard dell’AG2R La Mondiale, Lawson Craddock della Cannondale-Drapac, Marcus Burghardt della BMC, Daniel Teklehaimanot della Dimension Data, Jérémy Roy della FDJ, Jan Barta della Bora-Argon 18, Alberto Rui Costa della Lampre-Merida e Brice Feillu della Fortuneo-Vital Concept.

  • 18:45

    Sta salendo il vantaggio dei battistrada, che ora è di 19″ a 40 km dal termine.

  • 18:45

    Arriva purtroppo la notizia del ritiro, proprio all’ultima tappa, di Tony Martin dell’Etixx-Quick Step.

  • 18:47

    Burghardt transita per primo al traguardo volante.

  • 18:51

    Problema meccanico per Marcel Kittel.

  • 18:51

    Kittel è costretto a cambiare bici, peraltro sta perdendo molto tempo e gli ci vorrà un grande sforzo per tornare in gruppo, perché il ritmo ora è molto alto.

  • 18:52

    Kittel è arrabbiatissimo, ha dato tre pugni sul manubrio.

  • 18:55

    In testa al gruppo si fa vedere la Direct Energie di Bryan Coquard.

  • 18:55

    Siamo a 33 km dal traguardo e gli otto battistrada hanno 30″ di vantaggio.

  • 18:55

    Kittel ha perso 1′ 26″ rispetto alla testa della corsa. Sta approfittando della scia della sua ammiraglia ora.

  • 18:58

    Intanto apprendiamo che Tony Martin si è ritirato a causa di un problema al ginocchio sinistro che si trascina da giorni ma che ieri si è aggravato. La squadra ha deciso di farlo ritirare per salvaguardare le sue possibilità di partecipare ai Giochi Olimpici dove punterà a una medaglia soprattutto a cronometro.

  • 19:00

    Cambio di bici anche per André Greipel della Lotto-Soudal, un altro degli aspiranti alla vittoria oggi.

  • 19:01

    Problema meccanico anche per Burghardt che ora non è più in fuga, ma è stato ripreso dal gruppo.

  • 19:02

    Kittel, intanto, solo ora ha raggiunto la coda del gruppo.

  • 19:02

    Siamo a 27 km dal termine e il vantaggio dei sette battistrada è di soli 11″.

  • 19:03

    Ricordiamo i nomi dei battistrada: Alexis Gougeard dell’AG2R La Mondiale, Lawson Craddock della Cannondale-Drapac, Daniel Teklehaimanot della Dimension Data, Jérémy Roy della FDJ, Jan Barta della Bora-Argon 18, Alberto Rui Costa della Lampre-Merida e Brice Feillu della Fortuneo-Vital Concept.

  • 19:03

    In testa al gruppo ora vediamo anche la Lotto-Soudal.

  • 19:11

    Siamo a 20 km dal termine e ormai il vantaggio dei sette attaccanti è ridottissimo. Intanto anche Daniel Martin dell’Etixx-Quick Step ha avuto un problema meccanico e ora ha 30″ di ritardo.

  • 19:11

    In testa al gruppo c’è un attacco di due uomini del Team Sky, che vanno a riprendere i sette battistrada.

  • 19:15

    Wouter Poels e Luke Rowe sono i due uomini Sky che hanno raggiunto i battistrada.

  • 19:18

    La fuga è annullata quando mancano 14 km.

  • 19:18

    In contropiede prova ad attaccare Alexey Lutsenko dell’Astana.

  • 19:22

    Ci sono vari scatti in testa al gruppo, ora si fa vedere Greg Van Avermaet della BMC:

  • 19:26

    Van Avermaet e Lutsenko insistono nella loro azione quando mancano 7,5 km al traguardo.

  • 19:26

    Comincia l’ultimo giro! Sentiamo il suono della campana che lo segnala.

  • 19:27

    I due battistrada sono stati ripresi. Ha tentato uno scatto anche Vincenzo Nibali in testa al gruppo.

  • 19:28

    Tutte le formazioni dei velocisti sono davanti a uccidere sul nascere ogni tentativo di scatto.

  • 19:30

    Ci sono state due cadute a breve distanza.

  • 19:30

    Problema meccanico anche per Bryan Coquard! La sua squadra, la Direct Energie, si era spesa più di tutte finora.

  • 19:32

    Gran lavoro in testa al gruppo della Lotto-Soudal che sta spezzando il plotone in più tronconi.

  • 19:32

    Ultimo chilometro!

  • 19:33

    Testa a testa tra Kristoff e Greipel!

  • 19:33

    VINCE GREIPEL!

  • 19:25

    E per la quarta volta nelle ultime cinque edizioni del Tour de France assistiamo all’arrivo in parata del Team Sky: seconda vittoria consecutiva di Froome, terza in totale (2013, 2015, 2016) che si aggiunge al trionfo del 2012 di Bradley Wiggins.

André Greipel della Lotto Soudal ha rotto il suo digiuno a questo Tour de France proprio nell’ultima occasione, ma certamente la più bella: la tappa con arrivo sugli Champs Elysées. Il tedesco ha battuto in volata uno strepitoso Peter Sagan della Tinkoff e Alexander Kristoff del Team Katusha, che chiude il suo Tour senza vittorie.

Sagan, per la quinta volta consecutiva Maglia Verde, migliora il suo record di punti portandolo a 470. Festa anche per la Maglia a Pois Rafal Majka (Tinkoff), la Maglia Bianca Adam Yates (Orica-BikeExchange) e ovviamente la Maglia Gialla Chris Froome e tutto il Team Sky. Sul podio salgono anche Romain Bardet (AG2R La Mondiale), secondo, e Nairo Quintana (Movistar), terzo.
Peter Sagan è anche il Super Combattivo, mentre la Movistar è la miglior squadra.
Majka è stato l’uomo con il maggior numero di chilometri di fuga,ben 637, davanti a Thomas De Gendt (Lotto-Soudal) con 555 e Jarlinson Pantano (IAM) con 501.

Qui la classifica generale e qui tutte le classifiche delle Maglie aggiornate.

Questi i primi classificati dell’ultima tappa:

Greipel vince l’ultima tappa: la cronaca live

Tour de France 2016: l’ultima tappa

Diretta ultima tappa Tour de France 2016

Si chiude oggi l’edizione numero 103 del Tour de France e, come è ormai tradizione da qualche anno, l’ultima tappa comincia tardi, alle 16, per arrivare agli Champs-Elysées all’ora del tramonto. Si parte da Chantilly e si arriva a Parigi intorno alle 18 per poi passare davanti ad alcuni luoghi simbolo della capitale francese e poi percorrere otto volto il circuito finale di 7,5 km. La tappa in totale è di 113 km, la più breve tra quelle in linea.

Nonostante sia considerata una “passerella”, in realtà per i velocisti è una sorta di “tappa regina”, o almeno così la definisce Mark Cavendish che qui ha trionfato quattro volte, ma che quest’anno non potrà fare “pokerissimo” perché si è ritirato il secondo giorno di riposo per dedicarsi alla preparazione delle Olimpiadi di Rio, dove lui disputerà l’Omnium su pista. Ci proveranno allora tutti gli altri velocisti rimasti in gara e che quest’anno, proprio per lo strapotere di Cavendish e di Peter Sagan, non si sono presi molte soddisfazioni.

Marcel Kittel dell’Etixx-Quick Step ha vinto una sola tappa, la quarta a Limoges, e al fotofinish, mentre André Greipel della Lotto-Soudal, Alexander Kristoff del Team Katusha e Bryan Coquard della Direct Energie sono ancora a zero e dunque molto affamati, avendo ottenuto solo piazzamenti. Di certo la vittoria di un francese infiammerebbe i tifosi, già comunque abbastanza felici per il secondo posto sul podio finale di Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale.

Tra i corridori che potrebbero puntare a una vittoria in volata o che potrebbero provare ad anticipare il gruppo di qualche metro, ci sono ovviamente la Maglia Verde Peter Sagan, Michael Matthews dell’Orica BikeExchange, Edvald Boasson Hagen della Dimension Data, John Degenkolb del Team Giant-Alpecin e poi ancora Sondre Holst Enger della IAM, Sam Bennett della Bora-Argon 18 e, perché no?, Davide Cimolai della Lampre-Merida, che potrebbe portarci in extremis una vittoria italiana che quest’anno non c’è ancora stata.

Per quanto riguarda il percorso, c’è ancora una salita, un gran premio della montagna, ma è solo di quarta categoria e dunque assegna un punto: si tratta della Côte de l’Ermitage, che si trova al km 32,5, è lunga 900 metri e ha una pendenza media del 7%. La Maglia a Pois è comunque saldamente sulle spalle di Rafal Majka della Tinkoff, così come la Verde su quelle del suo compagno Sagan, la bianca è di Adam Yates dell’Orica GreenEdge e la Gialla, ovviamene, è di Chris Froome che si prepara a un altro arrivo in parata abbracciato ai suoi compagni del Team Sky, ognuno dei quali ha contribuito in maniera determinante alla conquista del Tour 2016.

C’è anche uno sprint intermedio al km 73,5, proprio sugli Champs-Elysées tra il terzo e il quarto giro. In realtà anche prima del gol ci sono delle salitelle nei primissimi chilometri, prima di Attainville e alla Forêt de Montmorency, ma saranno dei momenti di festa durante i quali i corridori penseranno a chiacchierare tra di loro mentre la Maglia Gialla brinderà con la sua ammiraglia. Solitamente la corsa si anima solo dopo l’ingresso a Parigi, nel circuito finale, che in questo caso comincia al km 51,5.

Su RaiSport 1 la diretta tv comincia alle ore 15:30 con l’anteprima, mentre su Raitre il collegamento inizia alle 17:25. Su Eurosport la programmazione dedicata al Tour de Francia inizia alle ore 13:45. In streaming la tappa e la premiazione si possono seguire sul sito ufficiale di RaiSport e tramite Eurosport Player.
In alto l’altimetria della tappa, qui di seguito la planimetria.

Tour de France 2016: planimetria dell’ultima tappa

Planimetria e altimetria ultima tappa Tour de France 2016

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →