Tour de France 2016, tappa 19: vince Bardet. Froome cade, ma controlla | Video

Grazie a questo successo ora Bardet è secondo in classifica generale.

  • 14:00

    Benvenuti alla diretta della diciannovesima tappa del Tour de France 2016 da Albertville a Saint-Gervais Mont Blanc. È in corso una fuga, partita poco dopo il via, animata da 20 uomini: Alexey Lutsenko (Astana), Robert Kiserlovski e Rafal Majka (Tinkoff), Alexis Vuillermoz (AG2R-La Mondiale), George Bennett (LottoNL-Jumbo), Pierre Rolland (Cannondale-Drapac), Markus Burghardt e Amaël Moinard (BMC), Natnael Berhane (Dimension Data), Laurens ten Dam (Giant-Alpecin), Emmanuel Buchman (Bora-Argon 18), Rui Costa (Lampre-Merida), Thomas De Gendt e Tony Gallopin (Lotto-Soudal), Tony Martin (Etixx-Quick Step), Daniel Navarro (Cofidis), Michael Matthews (Orica-BikeExchange), Eduardo Sepulveda e Vegard Breen (Fortuneo-Vital Concept).

  • 14:00

    Il vantaggio dei battistrada è di 3’ 40” quando i corridori hanno superato da poco il km 30.
    Al traguardo volante di Doussard è stato Michael Matthews dell’Orica BikeExchange a transitare prima di tutti ottenendo 20 punti, questo il passaggio allo sprint intermedio:

      1) Matthews Michael (OBE) 20 punti
      2) De Gendt Thomas (LTS) 17 punti
      3) Buchmann Emanuel (BOA) 15 punti
      4) Vuillermoz Alexis (ALM) 13 punti
      5) Martin Tony (EQS) 11 punti
      6) Breen Vegard (FVC) 10 punti
      7) Pantano Jarlinson (IAM) 9 punti
      8) Navarro Daniel (COF) 8 punti
      9) Ten Dam Laurens (TGA) 7 punti
      10) Burghardt Marcus (BMC) 6 punti
      11) Majka Rafal (TNK) 5 punti
      12) Moinard Amaël (BMC) 4 punti
      13) Rolland Pierre (CDT) 3 punti
      14) Gallopin Tony (LTS) 2 punti
      15) Kiserlovski Robert (TNK) 1 punti
  • 14:01

    I battistrada stanno cominciando a salire sul Forclaz de Montmin, gpm di prima categoria.

  • 14:05

    In testa al gruppo è l’Astana che detta il ritmo e cerca di contenere il distacco dai battistrada che ora, quando siamo a 110 km dal traguardo, è di 3′ 26″.

  • 14:06

    I battistrada sono a 7 km dallo scollinamento.

  • 14:19

    Il lavoro dell’Astana sta facendo ridurre il distacco che ora è di 2′ 55″ a 104 km dal traguardo.

  • 14:23

    In salita il gruppo si allunga, alcuni corridori cominciano ad avvertire la fatica e si lasciano staccare.

  • 14:28

    Questo il passaggio sul gpm di Forclaz de Montmin:

      1) Thomas De Gendt, 10 punti
      2) Rafal Majka, 8 punti
      3) Alexis Vuillermoz, 6 punti

      4) Robert Kiserlovski, 4 punti

      5) Jarlinson Pantano, 2 punti
      6) Dani Navarro, 1 punto
  • 14:39

    Al km 50 ci sono Majka (Tinkoff), Vuillermoz (AG2R) e De Gendt (Lotto-Soudal) al comando, poi Lutsenko (Astana), Kiserlovski (Tinkoff), Bennett (LottoNL-Jumbo), Rolland (Cannondale-Drapac), Burghardt e Moinard (BMC), Berhane (Dimension Data), ten Dam (Giant-Alpecin), Buchman (Bora-Argon 18), Rui Costa (Lampre-Merida), Gallopin (Lotto-Soudal), Tony Martin (Etixx-Quick Step), Navarro (Cofidis), Matthews (Orica-BikeExchange), Sepulveda e Vegard Breen (Fortuneo-Vital Concept) a 30” di distacco e il gruppo Maglia Gialla a 3’ 30”.

  • 14:42

    Majka, Vuillermoz e De Gendt stanno rallentando per ricongiungersi con gli altri battistrada.

  • 14:46

    In testa ci sono di nuovo 20 uomini e il distacco è sceso a 3′ sempre grazie al lavoro dell’Astana che tiene sotto controllo il gap con tutti e otto i suoi uomini al comando del gruppo (uno, Lutsenko, è in fuga).

  • 14:51

    Il gruppo ha raggiunto il punto del rifornimento fisso.

  • 15:01

    A 76 km dal termine il distacco è sceso a 2′ 55″.

  • 15:11

    I corridori ora sono alle prese con il gpm di seconda categoria di Col de Forclaz de Queige.

  • 15:21

    In cima al Col de la Forclaz de Queige, al km 73,5, questo è il passaggio degli uomini della fuga che hanno ottenuto punti per la classifica scalatori:

      1) Thomas De Gendt, 5 punti

      2) Rafal Majka, 3 punti
      3) Markus Burghardt, 2 punti

      4) Pierre Rolland, 1 punti
  • 15:21

    I battistrada sono in discesa e il loro vantaggio, a 66 km dal traguardo, è salito ora sopra i 4′.

  • 15:23

    Per i fuggitivi, mancano 4 km allo scollinamento sul Montée de Bisanne, salita di prima categoria.

  • 15:27

    Adam Yates dell’Orica BikeExchange ha avuto un problema meccanico e ora sta cercando di rientrare in gruppo.

  • 15:30

    Caduta per Teklehaimanot della Dimensione Data e Tom Dumoulin del Team Giant-Alpecin.

  • 15:31

    Anche Joaquim Rodriguez del Team Katusha ha dovuto cambiare bici.

  • 15:36

    È drasticamente sceso a 2′ 16″ il vantaggio dei battistrada.

  • 15:39

    Purtroppo Tom Dumoulin sembra non farcela, è in lacrime e si è fermato a bordo strada.

  • 15:41

    Tom Dumoulin abbandona, dopo la caduta non è riuscito a riprendersi. Quando Teklehaimanot gli è caduto addosso l’olandese non è riuscito a staccare il piede dal pedale. Davvero un peccato perdere un protagonista come lui. Peraltro dovrebbe partecipare a Rio 2016.

  • 15:45

    Siamo a 7 km dal scollinamento sul Montée de Bisanne e il gap è ora di 2′ 03″.

  • 15:50

    Sembra che Tom Dumoulin si sia rotto un polso.

  • 15:53

    Ora siamo a 53,5 km dal termine, a 4,6 km dallo scollinamento del Montée de Bisanne per i battistrada e il distacco è sceso a 1′ 58″.

  • 15:53

    In testa al gruppo c’è sempre l’Astana, che sta facendo un lavoro durissimo oggi e molto probabilmente è intenzionata a conquistare la tappa.

  • 15:58

    De Gendt è stato raggiunto dal gruppo.

  • 16:01

    Sia il gruppetto di fuggitivi sia quello della Maglia Gialla stanno perdendo corridori lungo la salita. Per i battistrada mancano ancora 2,2 km allo scollinamento. Il ritardo del gruppo guidato dall’Astana ora è di 1′ 46″.

  • 16:03

    Il cielo è molto (ma molto!) minaccioso.

  • 16:03

    In realtà pare che la Movistar speri proprio che piova perché il problema di Nairo Quintana in questi giorni è stata l’allergia e con la pioggia ne risentirebbe di meno, quindi potrebbe attaccare sull’ultima salita.

  • 16:05

    Paolo Tiralongo ha terminato il suo lavoro in testa al gruppo e ora si lascia sfilare. Aru ha ancora altri sei compagni con lui più Lutsenko davanti.

  • 16:08

    Siamo a 49 km dal termine, il distacco è di 1′ 27″. Majka allunga in vista dello scollinamento, intanto i aprono i primi ombrelli e la gente indossa mantelline e cappelli.

  • 16:09

    Majka vince il gpm di Montée de Bisanne e si assicura matematicamente la Maglia a Pois per la seconda volta in carriera quando manca ancora una tappa di montagna, quella di domani.

  • 16:10

    Chris Froome è nella parte posteriore del gruppo guidato dall’Astana.

  • 16:13

    Pierre Rolland della Cannondale-Drapac prova ad allungare, inseguito da Alberto Rui Costa della Lampre-Merida.

  • 16:15

    Chris Froome ora è tornato nella parte anteriore del gruppo guidato sempre dall’Astana. Quasi tutti i corridori intanto hanno indossato la mantellina per proteggersi dalla pioggia.

  • 16:15

    Sia i battistrada sia il gruppo stanno affrontando un tratto in discesa. Siamo a 42 km dal traguardo.

  • 16:18

    Pierre Rolland è caduto in discesa! È scivolato a causa della strada bagnata ed è andato contro una moto e poi nella terra, è stato soccorso dai tifosi.

  • 16:21

    Molto sfortunato Rolland, ma per fortuna non ha gravi conseguenze e sta anche risalendo in bici. Tuttavia la sua ammiraglia è lontana e non ha ancora potuto soccorrerlo come si deve.

  • 16:22

    Adesso in testa alla corsa c’è soltanto Alberto Rui Costa della Lampre-Merida che sta andando a tutta in discesa e ha un vantaggio di 1′ 50″ sul gruppo Maglia Gialla. Il gruppetto con gli altri ex battistrada è a 20″ dal portoghese.

  • 16:26

    Adesso la strada che sta percorrendo Rui Costa è davvero molto bagnata. Tra pochissimo per il portoghese comincia l’ultima salita.

  • 16:27

    Il vantaggio di Rui Costa sui primi inseguitori, ossia il gruppetto con la Maglia a Pois Rafal Majka, è ora di 49″.

  • 16:29

    Lutsenko non è più con i battistrada, sta aspettando il gruppo in cui ci sono i suoi compagni dell’Astana.

  • 16:29

    Scivola Richie Porte (BMC) che ora ha perso contatto con il gruppo.

  • 16:32

    Rui Costa, quando mancano 30 km al traguardo, ha 54″ di vantaggio sul gruppo di Majka, 1′ 52″ sul gruppo Maglia Gialla e 2′ 30″ su Richie Porte.

  • 16:36

    Fabio Aru si toglie la mantellina. Mancano ancora 16 km prima dell’inizio dell’ultima salita.

  • 16:38

    Il gruppo ormai è vicino a riprendere gli ex fuggitivi. Rui Costa ha superato il cartello dei -25 km e ha un vantaggio di 1′ 18″.

  • 16:41

    Daryl Impey dell’Orica BikeExchange dà una mano agli Astana in testa al gruppo.

  • 16:41

    Richie Porte ha riacciuffato la coda del gruppo.

  • 16:41

    Intanto la testa del gruppo ha ripreso i battistrada eccetto Dani Navarro della Cofidis che si è lanciato da solo all’inseguimento di Rui Costa.

  • 16:42

    Niente da fare per Navarro, ripreso anche lui dal gruppo guidato dall’Astana. Dunque ora abbiamo soltanto Rui Costa davanti con 1′ di vantaggio sul gruppo Maglia Gialla.

  • 16:42

    Siamo a 21,8 km dal termine, ai -10 km comincia l’ultima salita, di prima categoria.

  • 16:48

    Ben Gastauer dell’AG2R La Mondiale prova ad allungare in testa al gruppo lungo la discesa.

  • 16:53

    Caduta in gruppo, tra i coinvolti ci sono gli ex fuggitivi Sepulveda e Navarro e quest’ultimo sembra aver avuto la peggio.

  • 16:54

    Scivolata per Froome che ha dovuto cambiare bici, Geraint Thomas gli ha passato la sua. Anche Nibali è scivolato proprio per provare a evitare Froome.

  • 16:54

    Intanto sta attaccando l’AG2R La Mondiale con il capitano Romain Bardet che ha raggiunto il compagno Gastauer.

  • 16:56

    Bardet stava per andare a sbattere su un’auto, per fortuna si è salvato in tempo. Intanto si è ritirato Daniel Navarro della Cofidis.

  • 16:57

    Rui Costa sta affrontando l’ultima salita, è a 9 km dal termine con un vantaggio di 1′ 41″.

  • 16:59

    Bardet ha 45″ di ritardo rispetto a Rui Costa, il gruppo Maglia Gialla è a 1′ 41″ dal portoghese, Bauke Mollema, invece, è rimasto più indietro dopo la caduta che ha costretto Navarro al ritiro e che ha intralciato anche il suo cammino.

  • 16:59

    Romain Bardet ora, all’inizio della salita finale, è rimasto da solo, non c’è più il suo compagno dell’AG2R con lui.

  • 17:00

    Mollema non è ancora rientrato nel gruppo dei migliori.

  • 17:00

    Per Rui Costa mancano 8,9 km al traguardo e il suo vantaggio è di 1′ 23″ sul gruppo.

  • 17:01

    Ora non sta piovendo più, ma la strada è ancora bagnata.

  • 17:02

    Froome ha una vistosa ferita sulla schiena a causa della scivolata che lo ha costretto a cambiare bici. La Maglia Gialla è strappata.

  • 17:03

    A 8,3 km dal termine Rui Costa ha 25″ di vantaggio su Bardet e 1′ 19″ sul gruppetto della Maglia Gialla.

  • 17:04

    In salita Bardet se la cava molto meglio di Rui Costa e infatti sta per raggiungerlo.

  • 17:04

    Bardet ha raggiunto Rui Costa, il loro vantaggio sul gruppo è di 1′ 19″. Intanto notiamo che Mollema, che non ha compagni con sé, ha il pantaloncino strappato, quindi anche lui è stato vittima di una delle numerose cadute di oggi.

  • 17:06

    Siamo a 6,5 km dal traguardo e il distacco tra Bardet e Rui Costa e il gruppo è di 57″.

  • 17:06

    Bardet ha chiesto il cambio a Rui Costa che gli ha risposto picche.

  • 17:08

    Bauke Mollema ha un ritardo di circa 50″ rispetto al gruppo Maglia Gialla.

  • 17:09

    Diego Rosa, come sempre, sta imprimendo un ritmo molto alto in testa al gruppo Maglia Gialla e il distacco ora è sceso a soli 40″.

  • 17:09

    Froome ha ancora la bici di Thomas, l’ammiraglia è vicina, ma non trova il momento giusto per cambiarla.

  • 17:10

    Diego Rosa si è spostato ora, lasciando in testa Poels del Team Sky che ha a ruota Froome.

  • 17:10

    Arrivano gli uomini BMC ora in testa, Poels e Froome scivolano indietro di qualche posizione.

  • 17:11

    Siamo negli ultimi 5 km dal termine. Bardet e Rui Costa hanno solo 35″ di vantaggio sulla testa del gruppo.

  • 17:12

    Damiano Caruso della BMC, che ora è alla guida del gruppo, ha creato un buco.

  • 17:13

    Il Team Sky riprende subito Caruso e Porte.

  • 17:14

    Ora c’è Richie Porte al comando del gruppo, ma è Daniel Martin dell’Etixx-Quick Step che si lancia all’inseguimento di Romaind Bardet che nel frattempo è rimasto da solo perché Rui Costa non riesce a tenere il suo ritmo.

  • 17:14

    Richie Porte rilancia l’azione e alla sua ruota si attacca Quintana.

  • 17:16

    Daniel Martin ha guadagnato un vantaggio di qualche secondo. Bardet è negli ultimi 3 km e ha un distacco di 25″.

  • 17:17

    Adam Yates, intanto, la Maglia Bianca nonché terzo in classifica generale, resta indietro rispetto al gruppo dei migliori.

  • 17:17

    Daniel Martin viene ripreso dalla testa del gruppo.

  • 17:18

    Ultimi 2 km per Bardet e 34″ di vantaggio sul gruppo.

  • 17:18

    Aru lotta per restare nel gruppo dei migliori. Froome è tranquillamente in testa al gruppo con il compagno Poels. Nonostante le ferite e la bici non sua la pedalata sembra fluida.

  • 17:19

    Attacca Porte e Quintana lo segue. Intanto Yates è rientrato nel gruppo dei migliori grazie a un rallentamento e Bardet ha guadagnato altri 10″ di vantaggio.

  • 17:19

    Scatto di Fabio Aru a 1,5 km dal termine.

  • 17:21

    Ultimo chilometro per Bardet. Intanto Aru, che ha superato Porte e Quintana, è stato il primo a riportarsi su Rui Costa.

  • 17:21

    Valverde si mette in testa al gruppo dei migliori per chiudere il buco creato da Aru. Froome e Porte sembrano un po’ più arretrati.

  • 17:22

    Valverde riprende Aru e il capitano Astana resta nel gruppetto dei migliori in cui non ci sono Froome e Porte.

  • 17:23

    Romain Bardet vince la tappa! Seguiamo ora gli ultimi metri del gruppetto dei migliori.

  • 17:25

    Scatto di Purito Rodriguez per andare a prendersi l’abbuono.

  • 17:25

    Froome arriva con mezzo minuto di ritardo rispetto a Bardet, è comunque riuscito a controllare la situazione nonostante la caduta e il cambio di bici.

Bella vittoria di Romain Bardet nella diciannovesima tappa del Tour de France 2016 da Albertville a Saint-Gervais Mont Blanc. Il francese, capitano dell’AG2R La Mondiale, ha attaccato sull’ultima salita e ha tagliato il traguardo da solo, scalando anche la classifica generale e piazzandosi al secondo posto dopo che Adam Yates dell’Orica BikeExchange e Bauke Mollema della Trek-Segafredo hanno avuto numerose difficoltà e hanno perso tempo.

Tantissime le cadute oggi a causa della strada bagnata, anche la Maglia Gialla Chris Froome è stata vittima di una caduta e ha dovuto correre gli ultimi 10 km con vistose escoriazioni e con la bici del compagno Geraint Thomas. Nonostante questo il britannico è riuscito a controllare la situazione.
Fabio Aru oggi è arrivato sesto, ma ha guadagnato un’altra posizione in classifica generale, dove è pure sesto a 1′ 33″ dal podio (al terzo posto c’è Nairo Quintana).

Questi i primi classificati della tappa di oggi:

Qui la classifica generale e qui tutte le classifiche delle Maglie aggiornate.

Romain Bardet vince la 19a tappa

Tour de France 2016: Albertville > Saint-Gervais Mont Blanc

Diretta tappa 19 Tour de France 2016 venerdì 22 luglio

Penultima tappa di montagna oggi al Tour de France 2016. Anche se la lotta per la Maglia Gialla sembra ormai chiusa e Chris Froome deve solo difendersi, quella per il podio, invece, è ancora aperta e le frazioni di oggi e domani saranno certamente decisive.

Oggi si va da Albertville a Saint-Gervais Mont Blanc lungo un percorso di soli 146 km, la più breve dopo le crono e la tappa-passerella di domenica prossima da Chantilly agli Champs-Élysées, ma piena di difficoltà.

Si comincia già in salita per arrivare a 960 metri di altitudine sul Collet de Tamié, anche se non viene considerato un gpm è comunque un’ascesa impegnativa e subito dopo la discesa a 467 metri di altitudine c’è lo sprint intermedio a Doussard. Da questo momento in poi entrano in scena gli scalatori, perché c’è subito una salita di prima categoria: dal km 32,5, a Talloires, si comincia a salire sul Col de la Forclaz de Montmin, un gpm lungo 9,8 km con una pendenza media del 6,9% e si passa da 460 a 1.157 metri di altitudine. Dopo la discesa e un tratto in falsopiano si torna a salire sul Col de la Forclaz de Queige arrivando a 870 metri di quota dopo 5,6 km di ascesa a una pendenza media del 7,8%. Si tratta di una salita di seconda categoria e lo scollinamento è a 73,5 km. Da qui la discesa è molto breve, ma si ricomincia a salire subito verso l’ascesa più difficile della giornata, quella del Montée de Bisanne, Hors Catégorie, lunga 12,4 km con una pendenza media dell’8,2% e picchi del 10%. Gli ultimi due chilometri sono i più duri, sembrerà di non arrivare più allo scollinamento che è al km 96,5 a un’altitudine di 1.723 metri.

Si scende poi fino a Notre-Dame-De-Bellecombe a quota 1.144 metri, poi si risale leggermente verso Megève, poi c’è una discesa molto ripida prima dell’ultima salita, l’arrivo di prima categoria a Saint-Gervais Mont Blanc Le Bettex a quota 1.373 metri: si sale per 9,8 km a una pendenza media dell’8%, ma sopratutto l’inizio è durissimo, quasi un muro, con una pendenza del 12,9% che poi scende al 10,8%, poi da Côte des Amerands a La Planchette la salita è più dolce, ma diventa di nuovo dura verso Le Gollet e Champoutant fino al traguardo finale.

Oggi gli uomini di classifica non possono nascondersi e le loro squadre devono attuare un’attenta strategia fin dai primissimi chilometri. Sicuramente si farà vedere anche la Maglia a Pois Rafal Majka della Tinkoff e altri scalatori non in lotta per la generale, ma alla ricerca della soddisfazione di vincere una tappa e saranno probabilmente coloro che proveranno a entrare nella fuga di giornata. Potremmo assistere a un doppio arrivo come nelle tappe precedenti, ossia i battistrada in lotta per la vittoria del giorno e gli uomini di classifica, ma potrebbero essere questi ultimi a cercare anche il successo di tappa. Di certo lo spettacolo non mancherà.

La tappa oggi comincia alle 12:55, la diretta tv parte quasi in contemporanea, su RaiSport 1 c’è l’anteprima dalle 12:45, poi la diretta vera e propria, anche su Raitre, dalle 15:05. Su Eurosport la programmazione dedicata al Tour comincia già alle 12:30. In streaming la tappa si può seguire sul sito ufficiale di RaiSport e tramite Eurosport Player. Qui su Blogo troverete il commento in tempo reale fino all’arrivo e le classifiche aggiornate.

Tour de France 2016, tappa 19: altimetria e salite

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →