Tour de France 2016: Pantano vince la 15esima tappa, 2° Majka

In classifica generale non cambia nulla: Chris Froome saldamente in Maglia Gialla.

  • 14:28

    Benvenuti alla diretta della quindicesima tappa del Tour de France 2016 da Bourg-en-Bresse a Culoz. Dopo una serie di attacchi nei primi chilometri è partita una fuga animata inizialmente da Rafal Majka della Tinkoff e Ilnur Zakarin del Team Katusha, che sono arrivati primo e secondo sul Col du Berthiand. In discesa a loro si sono aggiunti gli inseguitori e ora c’è un gruppo in testa di ben 30 corridori. Eccoli:

      Jon Izagirre e Nelson Oliveira (Movistar)
      Vincenzo Nibali e Tanel Kangert (Astana)
      Rafal Majka (Tinkoff)
      Domenico Pozzovivo e Alexis Vuillermoz (AG2R-LaMondiale)
      George Bennett (LottoNL-Jumbo)
      Haimar Zubeldia (Trek Segafredo)
      Stef Clement, Jérôme Coppel e Jarlinson Pantano (IAM)
      Pierre Rolland, Tom-Jelte Slagter e Dylan van Baarle (Cannondale-Drapac)
      Serge Pauwels (Dimension Data)
      Tom Dumoulin (Giant-Alpecin)
      Steve Morabito e Sébastien Reichenbach (FDJ)
      Bartosz Huzarski (Bora-Argon 18)
      Alberto Losada e Ilnur Zakarin (Katusha)
      Kristjian Durasek, Tsgabu Grmay e Jan Polanc (Lampre-Merida)
      Romain Sicard e Thomas Voeckler (Direct Energie)
      Julian Alaphilippe (Etixx-Quick Step)
      Dani Navarro (Cofidis, Solutions Crédits)
      Ruben Plaza (Orica-BikeExchange)
  • 14:29

    Siamo a 108 km dal traguardo e il distacco è di 5′ 41″.

  • 14:32

    Sul Col du Sappel è Voeckler a transitare per primo davanti a Majka.

  • 14:43

    Mancano 100 km esatti al traguardo e il distacco è salito a 6′ 05″.

  • 14:55

    Serge Pauwels transita per primo sul Col de Pisseloup e allunga.

  • 14:58

    Solo Majka raggiunge Pauwels, quindi al comando ora ci sono due uomini e gli altri 28 ex battistrada inseguono.

  • 15:01

    Il vantaggio di Pauwels e Majka è di 13″ sui primi inseguitori e di 6′ 52″ sul gruppo della Maglia Gialla quando mancano 89 km.

  • 15:02

    Al traguardo volante di Hauteville-Lompnes transita per primo Pauwels, poi Majka che è a ruota. Non c’è stato un vero e proprio sprint tra i due.

  • 15:15

    A 82 km dal termine il gruppo Maglia Gialla ha un ritardo di 6′ 53″ rispetto alla testa della corsa dove i 30 battistrada sono tornati tutti insieme.

  • 15:19

    Pauwels transita per primo sul gpm del Col de La Rochette, tutti gli altri battistrada si disinteressano.

  • 15:26

    Il gruppo arriva allo scollinalmente sul Col de La Rochette con 7′ di ritardo.

  • 15:26

    I battistrada sono a 73 km dal traguardo.

  • 15:37

    Subito dopo la fine della discesa dal Col de La Rochette, Dylan van Baarle (Cannondale-Drapac) ha provato ad allungare, ma è stato ripreso e superato da Tom Dumoulin (Team Giant-Alpecin) e a questo punto è partito all’attacco anche Vincenzo Nibali (Astana), che ora ha ripreso van Baarle e si lancia all’inseguimento di Dumoulin.

  • 15:38

    Nibali ha 19″ di ritardo da Dumoulin. Il gruppo Maglia Gialla è indietro di oltre 7′.

  • 15:39

    Sale a 26″ il vantaggio di Dumoulin su Nibali che ha rallentato il ritmo e sta per essere raggiunto dagli altri fuggitivi.

  • 15:43

    Si è formato un terzetto di inseguitori che comprende Vincenzo Nibali (Astana), Pozzovivo (AG2R La Mondiale) e Jarlinson Pantano (IAM). Il loro ritardo rispetto a Tom Dumoulin è di 10″.

  • 15:45

    Nibali, Pozzovivo e Pantano hanno raggiunto Dumoulin, ora dunque sono in quattro al comando. Il loro vantaggio sul gruppo è di 8′ 28″ quando mancano 60 km al termine.

  • 15:46

    I quattro al comando cominciano la scalata del Grand Colombier.

  • 15:50

    Nibali, Pozzovivo, Dumoulin e Pantano proseguono di comune accordo guadagnando sui 26 inseguitori e sul gruppo Maglia Gialla distanziato di 8′ 40″ quando mancano 58 km al traguardo.

  • 15:53

    Il gruppo di inseguitori si sta avvicinando ai quattro uomini in testa, anche se sta perdendo alcuni elementi. Il primo a staccarsi è stato Van Baarle che aveva attaccato in precedenza.

  • 15:55

    Nibali, Pozzovivo, Dumoulin e Pantano sono stati raggiunti da alcuni degli inseguitori, tra di loro Dani Navarro della Cofidis ha superato tutti e si è staccato.

  • 15:55

    Majka chiude i buchi che cerca di creare Navarro.

  • 15:57

    Nibali e Dumoulin ora sembrano un po’ in difficoltà, stanno probabilmente pagando il precedente sforzo.

  • 15:57

    Siamo a 56 km dal traguardo e il vantaggio dei battistrada sul gruppo Maglia Gialla è di 8′ 33″.

  • 16:03

    In questo momento al comando ci sono 12 uomini che hanno un vantaggio di 28″ su un altro gruppetto che comprende Pierre Rolland della Cannondale, poi c’è un gruppetto con Vincenzo Nibali dell’Astana a una quarantina di secondi, mentre il ritardo del Gruppo Maglia Gialla, che si sta spezzettando in salita, è di 8′ 43″.

  • 16:05

    Chi scollina per primo sul Gran Colombier guadagna 25 punti per la Maglia a Pois.

  • 16:08

    Prova ad allungare Ilnur Zakarin (Katusha) e alla sua ruota si attacca Rafal Majka (Tinkoff).

  • 16:10

    Majka e Zakarin si stanno parlando, probabilmente si stanno mettendo d’accordo se proseguire la fuga in due.

  • 16:11

    Siamo a 50 km dal termine, il gruppo Maglia Gialla ha ancora un ritardo di 8′ 29″ ed è controllato dal Team Sky.

  • 16:13

    Son ben cinque gli uomini del Team Sky che scortano la Maglia Gialla Chris Froome in testa al plotone. Attaccarla sarebbe davvero difficile in questo momento.

  • 16:13

    Il vantaggio di Zakarin e Majka sui primi inseguitori è di 38″.

  • 16:16

    Diego Rosa dell’Astana si è portato ora alla testa del gruppo Maglia Gialla.

  • 16:16

    Rosa è raggiunto in testa al gruppo da altri compagni dell’Astana.

  • 16:18

    Majka e Zakarin hanno 58″ di vantaggio sui primi 7 inseguitori, 1′ 22″ sul gruppetto di Rolland, 3′ 10″ su quello di Nibali e 8′ 25″ sul gruppo Maglia Gialla. Per i due attaccanti manca un solo km allo scollinamento sul Gran Colombier.

  • 16:20

    Diego Rosa e Jakob Fuglsang dell’Astana dettano il ritmo davanti agli uomini Sky. Ricordiamo che davanti ci sono anche Tanel Kangert e Vincenzo Nibali che facevano parte della fuga iniziale.

  • 16:20

    Alaphilippe rilancia la sua azione da inseguitore. Resta indietro, invece, Vuillermoz.

  • 16:22

    Grazie al lavoro di Diego Rosa il ritardo del gruppo è sceso a 8′.

  • 16:22

    Majka transita per primo sul Grand Colombier e si prende 25 punti che gli valgono la Maglia a Pois, la strappa a Thomas De Gendt. Zakarin non ha dato battaglia al polacco, evidentemente i due erano d’accordo.

  • 16:23

    Ora abbiamo sempre Majka e Zakarin al comando, mentre i primi inseguitori sono Pantano e Alaphilippe, che hanno un ritardo di 23″.

  • 16:26

    Nel gruppo Maglia Gialla l’azione di Diego Rosa ha fatto diverse vittime, anche un uomo Sky, Sergio Henao.

  • 16:26

    Scende il ritardo di Pantano e Alaphilippe rispetto a Majka e Zakarin: ora è di 19″.

  • 16:28

    Alaphilippe e Pantano hanno raggiunto Zakarin e Majka, dunque ora in discesa sono quattro gli uomini al comando.

  • 16:28

    La testa del gruppo Maglia Gialla sta man mano riprendendo alcuni ex fuggitivi.

  • 16:30

    Froome ha ancora con sé tre compagni di squadra, mentre Aru per ora ha solo Diego Rosa, ma più avanti ci sono Nibali e Kangert.

  • 16:31

    Vuillermoz e Reichenbach sono ora i primi inseguitori dei quattro al comando e hanno un ritardo di circa 15″, poi ci sono il gruppo Rolland a 1′ 28″, il gruppo Nibali a 6’11” e il gruppo Maglia Gialla a 7′ 43″.

  • 16:31

    Nel gruppo Maglia Gialla ormai sono rimasti in pochi.

  • 16:35

    Continua intanto lo straordinario lavoro di Diego Rosa in testa al gruppo Maglia Gialla.

  • 16:36

    Intanto Ilnur Zakarin ha perso contatto con gli altri tre che restano in testa, ossia Majka, Pantano e Alaphilippe.

  • 16:38

    Alaphilippe è ora in testa da solo grazie alle sue grandi doti da discesista.

  • 16:38

    Zakarin è stato raggiunto da Vuillermoz.

  • 16:41

    Alaphilippe è caduto al termine della discesa! Ora è stato superato dai primi inseguitori, Majka e Pantano.

  • 16:41

    Precisiamo che Alaphilippe non sembra essersi fatto male, perché si è rimesso in bici e la pedalata sembra buona, però ha un minuto e mezzo di ritardo.

  • 16:43

    Majka e Pantano hanno 50″ di vantaggio su Pauwels, Reichenbach, Vuillermoz e Zakarin.

  • 16:43

    Alaphilippe ora è stato inglobato nel gruppo di Pozzovivo e Rolland.

  • 16:45

    Nibali, intanto, è stato ripreso dal gruppo della Maglia Gialla e lo sta guidando in un tratto in falsopiano.

  • 16:46

    Majka e Pantano hanno un vantaggio di oltre sette minuti e mezzo sul gruppo Maglia Gialla.

  • 16:46

    I due battistrada stanno transitando sul traguardo, poi cominceranno la salita sui Lacets du Grand Colombier.

  • 16:48

    Siamo a 23 km dal traguardo.

  • 16:50

    Froome ha detto qualcosa agli uomini Astana che sono ancora in testa al gruppo Maglia Gialla.

  • 16:53

    Majka e Pantano hanno ancora 38″ sui primi inseguitori, 1′ 19″ sul gruppo di Alaphilippe e 7′ 05″ sul gruppo Maglia Gialla.

  • 16:53

    Nibali, Kangert, Rosa e Aru guidano il gruppo Maglia Gialla che ha appena superato il traguardo di Culoz dove si ritornerà dopo la scalata dei Lacets du Grand Colombier. A Froome sono rimasti solo due compagni.

  • 16:56

    Per Majka e Pantano mancano 20 km al traguardo.

  • 16:56

    Il grandissimo lavoro svolto oggi da Vincenzo Nibali è terminato per ora, si lascia sfilare dal gruppo.

  • 16:57

    Majka stacca Pantano, va all’attacco.

  • 16:59

    Majka ha 36″ di vantaggio sui primi inseguitori, 50″ sul gruppo Alaphilippe e 6′ 21″ sul gruppo Maglia Gialla a 19 km dal traguardo.

  • 16:59

    Pantano ha ripreso Majka ora.

  • 17:00

    Attacca Fabio Aru!

  • 17:00

    Aru ha guadagnato con il suo scatto una quindicina di metri di vantaggio, mentre Rosa ha fatto da stopper.

  • 17:01

    Va all’attacco anche Valverde della Movistar.

  • 17:01

    Wouter Poels è l’uomo Sky incaricato di andare a chiudere i buchi, ma lo fa procedendo con il suo ritmo.

  • 17:02

    Aru e Valverde sono insieme ora, con qualche metro di vantaggio su Aru.

  • 17:03

    Aru e Valverde si sono parlati, ma gli uomini Sky sono a pochissima distanza.

  • 17:03

    Intanto in testa alla corsa Majka ha di nuovo staccato Pantano, per lui manca 18 km al traguardo.

  • 17:04

    Aru e Valverde sono tornati nel gruppo Maglia Gialla.

  • 17:04

    Majka ha 5′ 51″ di vantaggio sul gruppo Maglia Gialla.

  • 17:05

    Froome sta parlando via radio all’ammiraglia e ai compagni.

  • 17:07

    Majka ha 37″ sui primi inseguitori, 1′ 10″ sul gruppetto di Alaphilippe e 5′ 40″ sul gruppo Maglia Gialla quando mancano poco più di 16 km al traguardo.

  • 17:10

    Purtroppo qualche idiota ha usato dei fumogeni.

  • 17:10

    Per Majka mancano 2 km allo scollinamento.

  • 17:12

    Froome aveva accennato uno scatto, poi si è voltato, ha guardato Quintana e si è fermato.

  • 17:13

    Dal gruppo Maglia Gialla scatta Bardet, ma anche questa volta il Team Sky procede a proprio ritmo.

  • 17:14

    Majka ha scollinato, guadagnando altri 10 punti preziosi per la Maglia a Pois che indosserà stasera.

  • 17:14

    Bardet ha guadagnato un discreto distacco dal gruppo Maglia Gialla.

  • 17:15

    Siamo a 13 km dal termine e Majka ha 4′ 52″ di vantaggio sul gruppo Maglia Gialla.

  • 17:15

    Majka ha una ventina di secondi rispetto a Sébastien Reichenbach della FDJ.

  • 17:16

    Bardet ha perso gli occhiali.

  • 17:18

    In discesa Majka ha rischiato grosso andando a finire nell’erba, pur senza cadere dalla bici.

  • 17:19

    Bardet è stato ormai ripreso dal gruppo Maglia Gialla.

  • 17:20

    Majka va a tutta in discesa, ma sta arrivando come una freccia Pantano alle sue spalle.

  • 17:20

    Anche Reichenbach e Vuillermoz non sono lontanissimi da Majka.

  • 17:21

    Pantano, che prima era con Reichenbach, lo ha staccato dopo lo scollinamento.

  • 17:21

    Reichenbach e Vuillermoz hanno una ventina di secondi di ritardo da Majka e Pantano.

  • 17:22

    Nella stessa curva in cui ha avuto problemi Majka, Nieve è scivolato in discesa.

  • 17:25

    Per Majka e Pantano mancao 4,3 km all’arrivo.

  • 17:25

    È di circa 28″ il distacco di Majka e Pantano da Reichenbach e Vuillermoz.

  • 17:26

    Il gruppo Alaphilippe ha un ritardo di 52″, mentre il gruppo Maglia Gialla è a 4’05” di distacco da Majka e Pantano.

  • 17:28

    Quintana è sempre e solo a ruota nel gruppo Maglia Gialla.

  • 17:29

    Reichenbach e Vuillermoz hanno 17″ di ritardo ora. Il capitano della FDJ sta lavorando da solo, perché il corridore dell’AG2R non gli ha mai dato un cambio.

  • 17:29

    Majka e Pantano sono a 1 km dal traguardo e si stanno guardando tra loro, così rischiano di essere ripresi da Reichenbach e Vuillermoz.

  • 17:30

    Sprint a due!

  • 17:30

    Pantano batte Majka e va a vincere la 15esima tappa!

  • 17:32

    Arrivano alla spicciolata tutti gli altri ex fuggitivi. Pantano è stato davvero bravo a non mollare mai e a riprendere Majka a ogni suo tentativo di fuga solitaria. Il polacco si consola con la Maglia a Pois. Per la IAM è la prima vittoria di tappa a questo Tour de France.

Jarlinson Pantano della IAM ha vinto la quindicesima tappa del Tour de France 2016 da Bourg-en-Bresse a Culoz. Il colombiano è stato uno dei protagonisti della fuga di giornata e ha risposto a ogni attacco di Rafal Majka della Tinkoff raggiungendolo anche sulla discesa finale per poi batterlo allo sprint a due. Il polacco, secondo classificato, strappa la Maglia a Pois dalle spalle di Thomas De Gendt della Lotto-Soudal grazie ai punti conquistati sui gpm di oggi. Al terzo posto si è piazzato il francese Alexis Vuillermoz dell’AG2R La Mondiale davanti a Sébastien Reichenbach della FDJ, mentre quinto è arrivato Julian Alaphilippe dell’Etixx-Quick Step, grande protagonista lungo la discesa del Grand Colombier.

Per quanto riguarda la classifica generale, Chris Froome resta saldamente al comando. Solo l’Astana oggi ha provato ad attaccare, ma senza riuscire a mettere in difficoltà la Maglia Gialla. Come sempre non pervenuto Nairo Quintana. Da parte della Movistar c’è stata solo la risposta di Valverde all’attacco di Fabio Aru.

Questi i primi classificati al termine della quindicesima tappa:

Qui la classifica generale e qui tutte le classifiche delle Maglie.

Pantano vince la tappa Bourg-en-Bresse/Culoz

Tour de France 2016: Bourg-en-Bresse/Culoz

Diretta Tour de France 2016 - Tappa 15 Altimetria

Il Tour de France 2016 vive oggi una intensa giornata di salite e discese con la quindicesima tappa da Bourg-en-Bresse a Culoz, lunga “solo” 160 km, ma con sei gran premi della montagna, di cui due di prima categoria, uno Hors Catégorie, uno di seconda e due di terza categoria. Un continuo salire e scendere che potrebbe favorire una fuga ben assortita. La tappa comincia alle 13:05 e sarà trasmessa integralmente in tv su RaiSport 1 (e poi Raitre) e su Eurosport e in streaming sul sito ufficiale di RaiSport e tramite Eurosport Player. Noi la seguiremo con la nostra cronaca testuale su questa pagina di Blogo.

Il percorso prevede il primo gpm di giornata già al km 23, è il Col du Berthiand, una salita di prima categoria, lunga 6 km e con una pendenza media dell’8,1%, che porterà i corridori a un’altitudine di 780 metri. dopo la discesa si torna a salire verso Perita, anche se non un gpm, per poi scendere nuovamente a Cerdon e prepararsi ad affrontare il secondo gpm al km 52, il Col du Sappel, di seconda categoria, un’ascesa di 8,8 km con una pendenza del 5.6% fino a un’altitudine di 794 metri. Subito dopo ecco il Col de Pisseloup, salita di terza categoria, lunga 4,9 km, con una pendenza del 5,8% e scollinamento al km 63,5 a un’altitudine di 968 metri. Dopo la breve discesa c’è uno sprint intermedio a Hauteville-Lompnes, a 818 metri di altitudine, lungo la salita di terza categoria del Col de la Rochette che è lunga 5,1 km con una pendenza media del 5,4% e prevede lo scollinamento al km 79, a 1.113 metri di altitudine.

Si scende per poi risalire verso Hotennes, che non è un gpm, ma è comunque il salita e si trova a 677 metri di altitudine. Si prosegue poi verso la salita più dura della giornata, il Grand Colombier, ascesa Hors Catégorie lunga 12,8 km con una pendenza media del 6,8%. Si scalina a quota 1.501 metri, al km 113, e dopo la lunghissima discesa, molto tecnica, c’è un tratto in falsopiano che porta verso il traguardo di Culoz, dopo il quale si sale di nuovo, sui Lacets du Grand Colombier, una salita di 8,4 km con pendenza media del 7,6% e scollinamento a 891 metri di altitudine al km 146. Dopo una discesa di 5 km ci sono gli ultimi 9 km, gli ultimi tre praticamene pianeggianti, con un dislivello massimo di un paio di metri.

Questa è la classica tappa in cui può succedere di tutto, sia che arrivi la fuga, sia che la Maglia Gialla in prima persona, visto il margine ancora risicato, si metta a lottare per la vittoria. Tutto dipenderà anche dalle mosse iniziali degli inseguitori. Per esempio, sarà finalmente la volta buona per un attacco di Nairo Quintana? Oppure Adam Yates e Bauke Mollema sono già soddisfatti della posizione che hanno o vogliono tentare il colpaccio? Come agiranno, quindi, Movistar, Orica BikeExchange e Trek-Segafredo? E ci sono comunque tutte le altre squadre, incluse quelle francesi invitate dagli organizzatori, che proveranno a entrare nella fuga.

E poi c’è l’Astana, che non è ancora completamente fuori dai giochi e se vuole attaccare deve farlo oggi, magari mandando in fuga uno dei suoi (tanti) uomini migliori. Lo stesso Vincenzo Nibali potrebbe provare a conquistare la tappa oppure aiutare Fabio Aru a recuperare terreno nei confronti di Chris Froome. Molto probabilmente nella fuga proverà a entrare la Maglia a Pois Thomas De Gendt della Lotto-Soudal, perché oggi i punti in palio per gli scalatori sono davvero tanti. Tra i cacciatori di tappe che possono cavarsela su un percorso del genere occorre considerare Rafal Majka della Tinkoff, che può anche lottare per la Maglia a Pois, Alberto Rui Costa della Lampre-Merida, Ilnur Zakarin o Purito Rodriguez del Team Katusha, Stephen Cummings della Dimension Data, Domenico Pozzovivo e Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale. E poi c’è la BMC che ha due uomini di classifica, Tejay Van Garderen e Richie Porte, e un ottimo gregario come Damiano Caruso che possono cercare di far saltare il banco.

Tour de France 2016: altimetria e salite della 15a tappa

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →