Pro 12: Masi, le Zebre e quelle certezze senza firma

Il trequarti aquilano risponde alla franchigia federale dopo la mancata firma.

Le Zebre hanno espresso dispiacere e disappunto per la decisione di Andrea Masi di andare in Inghilterra con i London Wasps. Eppure, Andrea era stato inserito nella lista di giocatori sotto contratto con la franchigia federale. Cosa è successo, allora? A spiegarlo, sulla Gazzetta dello Sport, lo stesso trequarti.

Non avevo firmato nulla con le Zebre e non era stato raggiunto nemmeno un accordo preciso” dice il trentunenne aquilano. Insomma, c’era ancora una trattativa, nonostante le Zebre parlino di trattativa […] considerata favorevolmente conclusa”.

Insomma, le Zebre e il dg Manghi erano convinti che l’accordo fosse stato raggiunto, Andrea Masi era di altra opinione. E, così, a dieci giorni di distanza, assume un significato molto più chiaro il messaggio che Andrea mi aveva scritto su Twitter quando era uscita la voce sul suo passaggio alle Zebre.La notizia che ti hanno dato è falsa”… parole che si scontravano con la presunta firma neppure 24 ore dopo.

RUGBY 1823 è anche su Facebook

RUGBY 1823 è anche su Twitter