Scuole sicure, la direttiva di Salvini contro lo spaccio di droga a scuola

Video-sorveglianza, vigili, progetto pilota in 15 città.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini, accompagnato dal capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli, oggi ha presentato in conferenza stampa la direttiva avente per oggetto: “Attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici. ‘Scuole sicure’” , che è stata inviata nei giorni scorsi agli amministratori locali interessati.

Salvini l’ha presentata così ai giornalisti:

“Non ci saranno i carri armati fuori dalle scuole, ma faremo attenzione alle segnalazioni che arriveranno dai sindaci, saranno coinvolti i presidi e le prefetture, raccoglieremo le indicazioni che arriveranno. Sarà qualcosa di soft, di carattere non punitivo, ma preventivo”

A tale scopo saranno stanziati 2,5 milioni di euro per un progetto pilota in 15 città italiane contro lo spaccio di stupefacenti in prossimità delle scuole. I soldi serviranno per potenziare gli impianti di video-sorveglianza, consentire l’assunzione temporanea di più vigili urbani e organizzare campagne informative per i ragazzi. Già a ottobre ci sarà un primo bilancio e Salvini ha detto:

“Molti sindaci ci hanno già chiesto di estendere il piano e se i risultati saranno positivi, lo faremo. L’obiettivo su cui contiamo è di sequestrare droga per un importo pari ai 2 milioni e mezzo investiti”

Foto © Viminale

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →