Murray – Berdych 6-3; 6-3; 6-3 | Wimbledon 2016, Semifinale | 8 luglio

Wimbledon 2016. Murray elimina Berdych con un triplo 6-3 e conquista la finale contro Raonic

Wimbledon 2016. Andy Murray supera Berdych con un triplo 6-3 e approda alla finale dei Championship. Mai in discussione la vittoria del britannico che, domenica, contenderà il titolo a Milos Raonic che è approdato, per la prima volta, all’epilogo di uno Slam, battendo in rimonta Federer 6-3; 6-7; 4-6; 7-5; 6-3

La cronaca di Murray-Berdych

19.55: VINCE MURRAY. Il terzo set finisce come i precedenti, 6-3. Decisivo il break ottenuto dal beniamino del pubblico sul 2-1 in suo favore. Per Berdych, troppo falloso e poco incisivo, nessuna chance per rimontare. Vittoria meritata per Murray che accede così alla terza finale a Wimbledon in carriera.

19.15: Murray sempre più padrone della semifinale. Suo anche il secondo set, ancora con un 6-3. Andy sventa due break point sotto 2-3 in un combattuto sesto game poi prende il largo e con tre game di fila diminuisce ulteriormente le ambizioni di finale di un Berdych visibilmente scoraggiato.

18.50: Murray vince il primo set, 6-3. Decisivo il break a favore del britannico sul 4-3 in suo favore subito confermato con un game di battuta tenutoa 15. Nonostante il controbreak subito in avvio, Murray ha dato l’impressione di essere in controllo del match.

18.15: 2-2 nel primo set. Berdych rimonta immediatamente il break subito nel turno inaugurale al servizio e frena l’allungo di Murray con due game di fila.

17.57: E’ cominciata la semifinale tra Murray e Berdych. Chi vince affronterà Raonic in finale. Il canadese si è imposto 6-3 al quinto su Federer.

17.25: E’ ancora in corso il match tra Federer e Raonic. Siamo al quinto set. Slitta di nuovo l’inizio di Murray-Berdych

15.35: E’ appena iniziato il terzo set tra Federer e Raonic sul punteggio di 3-6; 7-6. La seconda semifinale comincerà non prima delle 17.30

Wimbledon 2016 | La semifinale Murray-Berdych

Wimbledon 2016. Murray-Berdych è la seconda semifinale del torneo maschile dei Championship. Il match si disputerà oggi pomeriggio, alle 16 circa, al termine di Federer-Raonic, sfida in programma alle 14 che decreterà il primo finalista del torneo.

Per Murray, quella odierna, è la settima semifinale londinese. Lo scozzese ci è arrivato con merito. Prima settimana in surplace con Broady, Lu e Millman, tutti superati agevolmente in tre set. La convincente vittoria agli ottavi contro Kyrgios, neutralizzato con un approccio tattico perfetto ha preceduto l’impegnativo quarto di finale con Tsonga, terminato 6-1 al quinto con un passaggio a vuoto che poteva costare carissimo a Andy, in vantaggio 4-2 nel quarto parziale.

Tabellone davvero agevole per Berdych che ha eliminato, nell’ordine, Dodig, Becker, Zverev, Vesely (in cinque set dopo cinque match point falliti nel tie break del quarto) e Pouille. Un cammino che il ceco non poteva fallire per ritrovarsi per la seconda volta tra i migliori 4 del Major londinese.

wimbledon-2016-murray-berdych.jpg

Berdych si ritrova per l’ennesima volta in una situazione che è divenuta oramai abituale. Il ceco è infatti una presenza fissa e quasi immancabile nelle fasi finali di Masters e Slam, nella quale si ritrova puntualmente contro uno dei big che, altrettanto puntualmente, lo elimina senza eccessiva fatica.

Raramente Tomas è riuscito a invertire questo trend sfavorevole. L’ultima volta è accaduto nell’edizione 2015 dell’Australian Open, nella quale ai quarti, il ceco ebbe nettamente la meglio su Nadal per poi essere eliminato in semifinale dallo stesso Murray. L’impressione, difficilmente smentibile sul campo, è che Andy difficilmente sbaglierà questa partita. La terza finale a Wimbledon è davvero alla sua portata…

Ultime notizie su Wimbledon

Tutto su Wimbledon →