Affari italiani: Viadana vota Zatta e spacca la Lombardia

Silvano Melegari esprime il suo appoggio al candidato veneto e attacco Gavazzi e la Fir.

Si rompe il presunto fronte lombardo in appoggio ad Alfredo Gavazzi, ma è una spaccatura prevista e prevedibile. Dopo l’affaire Aironi, infatti, era difficile immaginare che Viadana e il suo presidente Silvano Melegari potessero appoggiare chi rappresenta quella Fir che ha tolto loro la Pro 12. Ecco, sulla Gazzetta di Mantova, le parole di Melegari.

“E’ molto positivo che il Veneto sia compatto con Zatta – attacca il patron del Viadana che, dopo la clamorosa bocciatura celtica, ripartirà dall’Eccellenza -. Viadana condivide il progetto di Zatta: l’ho sentito  appena ha ufficializzato la candidatura e gli ho fatto le congratulazioni e un grosso ‘in bocca al lupo’”.

“Anche Amore ha un bel programma – riprende Melegari – che condivido in molte cose. Spero che lui e Zatta diano filo da torcere a Gavazzi perché c’è bisogno di un rinnovame n to radicale sotto tutti i punti di vista. Basta guardare la scelta celtica che è stata importante ma che poi è stata troncata nella maniera che conosciamo tutti. In più ora c’è conflitto di interesse: Treviso dovrà competere contro  u na franchigia federale. E poi i risultati internazionali negativi sono sotto gli occhi di tutti, con le Accademie che, chiaramente,  non funzionano”.

RUGBY 1823 è anche su Facebook

RUGBY 1823 è anche su Twitter